• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Nell’Auditorium dell’IIS “Gemelli Careri” di Taurianova incontro Carabinieri-studenti

    Nell’Auditorium dell’IIS “Gemelli Careri” di Taurianova incontro Carabinieri-studenti

    Poco più di un secolo fa, il 4 novembre, l’Italia usciva vittoriosa dalla prima guerra mondiale. Una vittoria pagata a caro prezzo: moltissimi soldati, anche giovanissimi, sacrificarono la loro vita per difendere la propria Patria. Non è un caso, dunque, che il 4 novembre sia diventato il giorno in cui si celebrano le Forze Armate: Esercito italiano, Marina militare, Aeronautica militare e Arma dei Carabinieri.

    In prossimità di questa ricorrenza, nei giorni scorsi, si è tenuto nell’Auditorium dell’IIS “Gemelli Careri” di Taurianova, un incontro fra gli allievi dell’istituto e due rappresentanti della locale compagnia dei Carabinieri per condividere con i giovani i sentimenti e i valori che da sempre contraddistinguono e accompagnano l’Arma nella loro attività sul territorio.

    L’incontro ha rappresentato anche l’occasione per celebrare un’altra piccola “vittoria”:l’ingresso delle donne nelle Forze Armate, in applicazione della legge approvata proprio nell’ottobre di vent’anni fa.

    Anche per questo motivo è stata una donna (maresciallo) a parlare ai ragazzi, raccontando la propria storia umana e professionale, rispondendo alle tante domande e spiegando il proprio percorso di formazione che l’ha vista operare in Italia e all’estero. Una carriera, la sua, che ha avuto come punto di partenza un unico obiettivo: rendersi utile al prossimo.Il maresciallo ha risposto alle tante domande dei ragazzi che si sono mostrati curiosi, attenti e aperti al dialogo. Un incontro formativo/informativoche ha avuto, tra gli altri, il merito di avvicinare ulteriormente i ragazzi alla figura del carabiniere percepita non come qualcosa di lontano ma come quella di un “amico” sempre pronto ad aiutare e proteggere.

    “Oggi un altro tassello si aggiunge al percorso di legalità intrapreso dalla nostra scuola – ha affermato il dirigente scolastico, Pietro Paolo Meduri – un momento fondamentale per la formazione dei nostri ragazzi per l’acquisizione di quei valori che li renderanno cittadini sempre più consapevoli”.