Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Reggina: pronti 200.000 euro dal Comune per restyling ‘obbligato’ del Granillo, poi il bando

Reggina: pronti 200.000 euro dal Comune per restyling ‘obbligato’ del Granillo, poi il bando

C’è anche la questione strutture sul tavolo della progettualità della Reggina per la prossima stagione.La società di Luca Gallo, come è noto, si è presa il Sant’Agata e tutti i beni materiali ed immateriali della fallita Reggina Calcio. Più di quattrocentomila euro spesi per avere il centro sportivo in concessione fino al 31 dicembre 2020.La società è già pronta  a mettere le mani sul bando che, successivamente, le consentirà di avere la struttura fino al 2040 al costo di centomila euro annuali.Dopo si passerà alla questione Granillo. Il bando sarà diramato al più presto e consentirà a chi vorrà parteciparvi di avere lo stadio in gestione a lunghissima scadenza.Questo lo renderà praticamente di proprietà del club e, di conseguenza, potranno partire i lavori di un restyling che renderanno l’impianto di viale Galileo Galilei una struttura moderna.Nel frattempo è destinata a partire a giorni un’operazione di restyling obbligato.  Il Comune, infatti, investirà 200.000 euro per sistemare la struttura in alcune parti, con particolare riferimento alla necessità di sostituire una larga parte dei sediolini della gradinata con nuovi e dotati di spalliera, così come le nuove norme impongono per quell’area dello stadio.A darne notizia è la Gazzetta del Sud.