• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Filctem Cgil – Uiltec Uil: “Il ruolo di Sorical in Calabria e le bugie di Incarnato”

    Filctem Cgil – Uiltec Uil: “Il ruolo di Sorical in Calabria e le bugie di Incarnato”

    “Ancora una volta il Liquidatore SORICAL on. Incarnato, non risponde alle contestazioni fatte sulle assunzioni e sulla conduzione di SORICAL in maniera completa e circostanziata e lancia velate accuse contro il Sindacato di aver avanzato “proposte irricevibili”.
    La dichiarazione su presunte pressioni di alcuni sindacati, ci sembra più un puerile tentativo di spostare l’attenzione dalle nefandezze perpetrate in SORICAL, che una giustificazione valida a garanzia che quanto fatto, risponda effettivamente ad esigenze impellenti di SORICAL invece che ad interessi personali e politici, perché è di questo che si tratta”. Lo si legge in una nota congiunta delle Segreterie Regionali Filctem Cgil – Uiltec Uil.”Se ha coraggio Incarnato, dichiari quali sarebbero queste proposte irricevibili e chi le ha avanzate. Dubitiamo molto che abbia nomi e circostanze da dichiarare anzi, siamo certi che sta tentando di gettarla in caciara per cercare di difendere il suo operato indifendibile.

    Ribadiamo, ancora una volta, che il Sindacato non è stato mai contro le assunzioni, ancorché legittime, trasparenti e rispondenti ai veri bisogni operativi dell’Azienda.
    Mentre, le assunzioni da lui ordinate e da SORICAL eseguite, lasciano notevoli punti oscuri sulle modalità di esecuzione, ma soprattutto, non indicano quei nominativi a lui scomodi, la loro tipologia di assunzione, i livelli di inquadramento e le posizioni in seno all’organizzazione aziendale, e soprattutto se gli stessi erano negli elenchi del protocollo 2003 tanto richiamato e del quale si è ricordato solo dopo ben sedici anni, nonostante i nostri continui richiami.
    Se ha coraggio Incarnato ci dica pure se le assunzioni da lui fatte in SORICAL sono solo 27 o sono di più per come dice da tempo la stampa che ne indica addirittura 57, tra i quali ci sarebbero nomi che nulla hanno a che fare con i fabbisogni legati all’attività operativa di SORICAL e non rientrano in nessun protocollo o selezione conosciuta.
    La SORICAL non è esente dal seguire le norme che regolano le attività inerenti la giusta e leale conduzione di una società pubblico/privata, ma al contrario, ha obblighi di trasparenza ed evidenza pubblica da rispettare, senza eccezione alcuna e soprattutto senza interpretazioni da parte di Politici o di altri pseudo consiglieri, nascosti nell’ombra o dietro qualche sigla.
    La SORICAL, è da sempre stata contraria ad assumere, nonostante le ripetute comunicazioni e sollecitazioni negli anni del sindacato tutto, il socio privato rappresentato dal dott. Quartararo, ha sempre giustificato questa impossibilità perché la società è in liquidazione, oggi, tutto è stato superato, non si è in crisi!! siamo una società sana!! e si può assumere, a prescindere dalla Liquidazione.

    Nutriamo seri dubbi che le dichiarazioni fatte ieri l’altro in sede di audizione sulle assunzioni e sulla reale condizione di SORICAL, rispondano alla verità, siamo invece certi che le dichiarazioni siano l’ennesimo tentativo di un politico navigato di nascondere le reali azioni perpetrate, a nostro avviso non cosi trasparenti e lige come si vuol far credere. Se l’on Incarnato, non ha nulla da nascondere come dichiarato, sicuramente la Procura della Repubblica e la Corte dei Conti lo appureranno, a tutela dei lavoratori assunti e da assumere.
    Riguardo l’attacco alle OO.SS., le stesse, ben conoscono la prassi utilizzata dall’ on Incarnato e dai suoi discepoli, che consiste, di fronte a contestazioni da parte di chicchessia, nel dichiararsi vittima di minacce di diffamazioni, e quant’altro, con il solo pensiero di spostare l’attenzione su fatti e circostanze inesistenti, pur di coprire la discutibile e inadeguata gestione di SORICAL.
    Naturalmente anche di questo, chiederemo, alla magistratura di voler indagare con la massima urgenza sulle dichiarazioni gravi verso le OO.SS. tutte, che nulla hanno da nascondere.
    Riguardo al confronto sindacale dall’on. Incarnato richiamato e dai relativi verbali, non ci risulta, che le stesse si siano tenute con le modalità dichiarate. Ci faccia vedere i verbali se davvero ci sono.
    Siamo costretti a ricordare ad Incarnato che le scriventi OO.SS. sono state costrette ad interrompere le relazioni sindacali a tutti i livelli, proprio per la mancanza di volontà da parte di SORICAL ad un confronto serio e rispettoso delle regole, non ritenendo LUI un interlocutore valido e chiedendo direttamente al Presidente della Regione a cui rinnoviamo la richiesta di un urgente convocazione”.