• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Reggio Calabria – Falcomatà vicino ai lavoratori Coossel

    Reggio Calabria – Falcomatà vicino ai lavoratori Coossel

    «L’esperienza virtuosa della cooperativa Coossel non può tramontare. E’ necessario che le istituzioni si attivino facendo quadrato attorno a questa importante realtà territoriale che dopo le cattive notizie giunte dall’ultima riunione del tavolo di mediazione con l’Asp di Reggio Calabria, rischia di chiudere definitivamente a partire dal mese di aprile».

    E’ quanto dichiara il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà esprimendo solidarietà e vicinanza ai lavoratori della cooperativa Coossel.
    «Nonostante il ritardo nell’erogazione dei loro emolumenti – ha aggiunto il sindaco – gli operatori della struttura continuano a prestare la loro opera di servizio nei confronti dei pazienti psichiatrici, dimostrando grande senso di responsabilità. A fronte del loro impegno però, non sembrano esserci prospettive serene per i mesi a venire. Purtroppo quello della sanità è un comparto che in questi anni ha subito notevoli sofferenze dal punto di vista finanziario. Non è possibile continuare con questo stato di lassismo a fronte di un debito che, nonostante il commissariamento, ha continuato a lievitare e che sta mettendo in ginocchio centinaia di lavoratori, di strutture pubbliche e private, oltre a creare enormi disservizi per gli incolpevoli utenti che si trovano dall’oggi al domani privati di un’assistenza fondamentale che, come diritto alla salute, dovrebbe essere prerogativa essenziale per ogni essere umano».
    «A tal proposito – ha concluso il sindaco – nell’ottica della proficua interlocuzione avviata con le forze sindacali, chiederò la convocazione di un nuovo tavolo di mediazione al fine di riaprire una prospettiva di continuità per i lavoratori della Coossel, con l’obiettivo di salvare un servizio che rappresenta un supporto essenziale per tanti pazienti reggini».