• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Il sindaco di Melicucco ha incontrato gli studenti dell’Itis di Polistena

    Il sindaco di Melicucco ha incontrato gli studenti dell’Itis di Polistena

    La città di Altanum – che raggruppa Polistena, Cinquefrondi, Melicucco e San Giorgio – è solo una chimera? Gli studenti dell’ITIS “Conte Milano” di Polistena hanno posto il quesito al sindaco di Melicucco Salvatore Valerioti. L’occasione è stata l’incontro nell’ambito del progetto “A Scuola di Opencoesione”, che vede protagonisti 30 allievi dell’istituto, delle classi IV sezione E ed F, uniti nel team OrgoglioSud – coordinato dal docente Domenico Mammola – impegnati nel monitoraggio civico dei fondi europei di coesione.

    Il sindaco non si è sottratto alle domande, ed ha rilanciato. «Una conurbazione territoriale tra i quattro comuni c’è già di fatto, sia per prossimità geografica, sia perché abbiamo una storia comune alle spalle, nata dall’intersezione anche dello Sciarapotamo e del Vacale che sono acque in cui le nostre popolazioni si riconoscono. Ma è importante affermare che se si volesse una vera conurbazione amministrativa, addirittura una fusione dei comuni, ci dovrebbe essere un impegno senza indugio di chi amministra, e la convinzione di chi abita quei comuni». Un esempio di buone pratiche insieme, i 4 comuni l’hanno fornito con l’esperienza del progetto “Sulla via di Altanum”, che è sotto il focus di ricerca dei ragazzi dell’ITIS. «Quel progetto – ha proseguito Valerioti – ha rappresentato un momento di grande affiatamento tra gli enti coinvolti. Abbiamo lavorato insieme e prodotto miglioramenti sensibili dei nostri centri storici, contribuendo a unire i nostri comuni». Il rendiconto del progetto, dal punto di vista delle opere eseguite e del dettaglio finanziario, è stato presentato da Francesco Nicolaci, attuale assessore melicucchese, ma sindaco all’epoca dell’attuazione delle procedure. Nicolaci ha descritto punto per punto la riqualificazione urbana delle fontana, della via storica che da Melicucco sale verso le zone più alte: un intervento che ha permesso di dare lustro ad una zona frequentata e l’ha resa un punto di forza del comune. In buona sostanza, il progetto “Sulla via di Altanum” è stato il punto più alto di una collaborazione tra comuni, che ha visto, però, anche qualche battuta d’arresto. «Purtroppo – ha riferito Valerioti – con il Piano Strutturale Associato non ci sono stati i risultati positivi che ci aspettavamo. Si doveva fare di più ed è stata una occasione sprecata». Il sindaco, quindi, ha accolto l’invito degli studenti di partecipare a fine mese ad una grande manifestazione, presso l’ITIS, nella quale sindaci e amministratori regionali discuteranno di Altanum e delle prospettive future dei 4 centri. Il lavoro del team OrgoglioSud proseguirà con le altre tappe del monitoraggio civico e venerdì 15 marzo avverrà una prima presentazione dei dati a Locri, nell’Aula Magna del Liceo Scientifico “Zaleuco”, dove l’Edic “Calabria&Europa”, nell’ambito della Settimana dell’Amministrazione Aperta 2019, darà voce ad amministratori e scuole che partecipano a questa ambiziosa edizione nazionale di “A Scuola di Open Coesione”.