• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Reggio Calabria – Pizzimenti: “Responsabilità per perdita risorse logistica”

    Reggio Calabria – Pizzimenti: “Responsabilità per perdita risorse logistica”

    “Devono emergere le responsabilità che hanno determinato l’inammissibilità della domanda presentata dal Comune di Reggio Calabria in merito alla manifestazione di interesse avviata dalla Regione Calabria per la concessione di contributi finalizzati alla realizzazione di interventi di logistica urbana”.

    È quanto chiede il consigliere comunale Antonio Pizzimenti (FdI) in un’interrogazione presentata in data odierna al Sindaco di Reggio Calabria.
    ”Sarebbe auspicabile conoscere le cause che non hanno consentito al Comune di elaborare un progetto credibile e sostenibile per essere ammessi al bando regionale nonostante la concessione di una proroga di un mese rispetto all’originario termine fissato per il 31 ottobre 2018 entro il quale presentare istanza, proprio per consentire al Comune di accedere a tali importanti finanziamenti. Con l’ammissione a tale bando la città avrebbe beneficiato di cospicue risorse finanziarie – pari ad 1,5 milioni di euro – destinate al potenziamento infrastrutturale e dei servizi dell’intera area urbana”.
    “I motivi che hanno portato la Regione Calabria a dichiarare inammissibile la domanda presentata dall’amministrazione comunale destano profonda preoccupazione. Il Comune di Reggio Calabria – continua Pizzimenti – si è visto respingere la relativa domanda perché priva di autorizzazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per l’installazione del sistema di videosorveglianza. Inoltre, ancor più grave, non sono stati sottoscritti, con firma digitale dal legale rappresentante, l’istanza ed i relativi allegati e la planimetria allegata non risulta in formato non PDF. Errori banali che però hanno provocato la perdita di un ingente finanziamento che avrebbe potuto contribuire ad arginare il degrado in cui versa oggi la nostra città”.
    “Alla luce di tali fatti – conclude Pizzimenti– chiediamo di conoscere le cause che hanno impedito al Comune di presentare idonea domanda per l’ammissione al bando e quali le relative responsabilità di tale inammissibilità. Si chiede inoltre di conoscere quali provvedimenti l’amministrazione comunale intende adottare al fine di non vedersi negare una importante opportunità di crescita per l’intera città”.