• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Punto INPS di Melito Porto Salvo: il 18 gennaio si fermano i servizi

    Punto INPS di Melito Porto Salvo: il 18 gennaio si fermano i servizi

    Dopo più di un anno senza alcuna soluzione logistica per la struttura territoriale dell’INPS di Melito Porto Salvo, l’Amministrazione previdenziale regionale è giunta alla determinazione di cessare i servizi del Punto INPS a partire dal prossimo 21 gennaio, nelle more del reperimento di nuovi ed idonei locali in locazione.

     

     

    Con una apposita informativa sindacale la Direzione provinciale ha infatti comunicato che l’attività di informazione, da lunedì prossimo, continuerà ad essere garantita a Reggio Calabria, presso lo stabile di Via Domenico Romeo 15 e che i quattro funzionari in servizio nella struttura saranno, anch’essi, trasferiti nello stabile reggino.

     

    Una vicenda questa che si protrae ormai da troppo tempo e che desta forte preoccupazione sia per il personale addetto, ma in via prioritaria per l’utenza che si vedrà costretta a subire gli ingiustificabili disagi, causati in massima parte dall’inerzia degli amministratori locali che non sono riusciti a mettere in campo quelle proposte risolutive che il caso richiede a tutela dei servizi di tutta l’area grecanica.

     

    Le Segreterie provinciali di CGIL e CISL vigileranno su quanto accadrà nelle prossime settimane, mettendo in campo, se del caso, tutte le iniziative atte a scongiurare la chiusura definitiva del Punto INPS di Melito P. S. che rappresenterebbe un grave segno di arretramento nella prossimità dell’Istituto previdenziale rispetto ai bisogni della collettività, in un territorio, quale quello calabrese e reggino in particolare, in cui è invece sempre più forte l’esigenza di una presenza capillare ed efficiente della Pubblica Amministrazione.

     

                                      

    Il Segretario Generale FP CGIL                                     Il Segretario Generale CISL FP

      Reggio Calabria – Locri                                                              Vincenzo Sera*               

         Francesco Callea*