• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / MNS: “Gambarie, lo sviluppo e l’oblio…”

    MNS: “Gambarie, lo sviluppo e l’oblio…”

    Abbiamo assistito sinceramente compiaciuti alle dichiarazioni di giubilo promanate da più parti durante la grande festa che ieri ha visto finalmente protagonista Gambarie e la nostra montagna. Nessuno è più felice di noi nel vedere l’attuazione e la concretizzazione di un progetto di valorizzazione del territorio metropolitano reggino che ha origine in tempi certamente non così recenti come alcuni soggetti politici vorrebbero dare ad intendere.

    La mise sciisticadel Sindaco Falcomatá, che ha scambiato una giornata storica per il comprensorio montanoper la sua solita passerella edonistica, non è stata sufficiente a ricordargli che ieri hapotuto solcare le nuove discese innevate grazie afinanziamenti elargiti dall’allora Presidente di Regione Giuseppe Scopelliti.

    E nemmenotentativi più bizzarri potranno costituire smentita finalizzata ad incamerare meriti inesistenti. Era, infatti, il novembredel 2013 quandola GiuntaRegionale diCentrodestra, finanziò tramite fondi Pisl(Progetti Integrati di Sviluppo Locale, Settore 5.3) la realizzazione di due nuove seggiovie biposto, uno scivoloper il bob estivo(già inaugurato la scorsa estate dall’AmministrazioneComunale di Santo Stefano in Aspromonte), nonchè alcuni percorsi naturalistici di collegamento alle piste. Circa 6 milioni di euro stanziati dalla Giunta Scopelliti nel 2013, le cui opere oggivedono la luce, in unrilanciodi Gambarie quale meta sciistica di riferimento perl’intero meridione italiano, area strategica per lo sviluppo del turismo sportivo e sostenibile.

    Ed il traguardo viene raggiunto nonostantegli evidenti ritardiaccumulati dall’esecutivo regionale di Mario Oliverio, inerte per lungo temponello sviluppo di un iter che avrebbe potuto concludersi ben prima; quantomeno nei tempi impiegati per la corregionale… Lorica.

    Rinnoviamo, dunque, la nostra grande soddisfazione per una giornata che deve essere considerata solo l’inizio di un percorso virtuoso che deve portare a consolidare il comprensorio montano di Gambarie nei prossimi anni come punto di riferimento nel panorama nazionale ed in questa ottica potranno servire i 10 milioni di euro stanziati dalla stessa Giunta Regionale di Centrodestra e provenienti dai Fondi Fas, per la prevista realizzazione di una piscina, del Palazzo del ghiaccio e di un’Area Fitness.

    L’ostinazione dei fatti contraddice la nota locuzione tradizionalmente attribuita ad Hegel e rimanda ad un ingiustificato oblio in cui ieri i fatti stessi sono andati a cadere. Si pensi anche agli interventiinfrastrutturali, i lavori di completamento della Gallico-Gambarie.

    Certo, nella vita sarebbe impossibile ricordare ogni cosa. Tutto sta nello scegliere… ciò che si deve dimenticare.

    Che la memoria ci consenta sempre di ricordare il passato, proprio per non tornare indietro.

    Movimento Nazionale

    per la Sovranità

    Reggio Calabria