• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Al via il SabirFest, Cultura e Cittadinanza Mediterranea

    Al via il SabirFest, Cultura e Cittadinanza Mediterranea

    Ha preso il via ieri mattina, con un incontro tra lo scrittore Gabriele Del Grande e gli studenti delle scuole superiori, la V edizione, di Sabirfest Cultura e cittadinanza mediterranea che sino al 7 ottobre animerà, in tre città, Messina, Catania e Reggio Calabria, un dialogo condiviso e fecondo, intrecciando i percorsi di cittadini di ogni età, con quelli degli ospiti da diversi paesi, in numerose occasioni di incontro, approfondimento e svago.

    SabirFest, cultura e cittadinanza mediterranea è organizzato dal Comitato Promotore composto da Mesogea, COSPE onlus, Associazione Musicale Etnea, People on the Move, Sabir srl, Officine Culturali possibile grazie al prezioso sostegno dell’Ateneo Peloritano, che ospita gran parte degli appuntamenti, e dove è stata allestitala grande libreria di SabirLibri, e al coinvolgimento di enti, ordini professionali, associazioni culturali e del volontariato. A caratterizzare la giornata inaugurale per la sezione “SabirMaydan”, piazza virtuale sul dialogo mediterraneo, in collaborazione con la Cooperativa Birrificio Messina, l’incontro “Superare le disuguaglianze, promuovere la coesione Modelli e prospettive per uno sviluppo economico integrato a scala mediterranea” mentre nel pomeriggio la riflessione è proseguita con l’incontro “Il Mediterraneo che vogliamo è un progetto comune? Come costruirlo?” con Abdullahi Ahmed, di origine somala, mediatore culturale, Fatima Idriss, egiziana, presidente di Tadamon Refugees Council, Giorgio Menchini, presidente del Cospe, Avi Mograbi, regista israeliano e Besnik Mustafaj, albanese, scrittore ed ex Ministro degli Affari esteri, a coordinare i lavori Gianluca Solera, ad arricchire il dibattito un approfondimento sulle tesi avanzate nel Manifesto per la cittadinanza mediterranea, presentato durante la scorsa edizione di SabirFest. Tanti appuntamenti in programma ogni girono, per grandi e piccoli, sul tema guida, “Riparare l’umano”. La prima giornata è stata arricchita anche da uno spettacolo a bordo della Nave Telepass ammiraglia del Gruppo Caronte & Tourist, “Sono incazzato bianco” di e con Mohamed Ba, il ricavato devoluto al Comitato nazionale contro la meningite. Gratuiti tutti gli altri appuntamenti del festival.