• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Rosarno, 10^ rassegna teatrale “SABATO a TEATRO”

    Rosarno, 10^ rassegna teatrale “SABATO a TEATRO”

    Sabato 28 Aprile è stato il turno del grande Sasà Palumbo che, con la compagnia Acis il Sipario di Napoli, ha interpretato lo spettacolo “Sole all’improvviso”, da lui scritto e diretto.
    Una commedia piacevole che parla di un uomo (Antonio)e la sua donna di origini francesi ( Adèle Muller ) ì loro tanti problemi conNapoli sullo sfondo. Sì, tanti problemi, ma poi arriva Sole all’improvviso! Purtroppo però per Antonio, non è quello che uno si aspetta veder arrivare a dissipare le nuvole rischiarando la giornata: Sole è infatti una ragazzina di 15 anni che gli piomba in casa dicendo di essere sua figlia, nata da un rapporto occasionale di 16 anni prima. Che caos, la routine della coppia ne è sconvolta, ed ancor di più quando la ragazza chiede di essere riconosciuta e di fare il test del DNA. Antonio allora rifiuta! Perché dovrebbe riconoscerla, che gli frega di questa ragazzina di cui non ricorda nemmeno il volto della madre? Ma in ballo c’è una eredità di 2 milioni di euro a cui Sole, affidata dopo la morte della madre ad una casa famiglia, potrà accedere solo alla maggiore età oppure in caso fosse affidata al vero padre, e la promessa di dare una parte dei soldi ad Antonio se accetta di riconoscerla può sbloccare la situazione. Ma perché tanta fretta da parte di Sole ad entrare in possesso dei soldi? È solo avidità o sotto c’è dell’altro?
    Si scopre a fine spettacolo che la bambina era ammalata, con delle scene che hanno commosso l’intera platea, grazie soprattutto alla bravura degli attori che hanno saputo trasmettere un messaggio forte al pubblico in sala.
    Sasà Palumbo, nello scrivere il testo, si è ispirato alla scomparsa di un bambino che viveva in quella parte della Campania tristemente conosciuta come “Terra Dei Fuochi”.
    Lo spettacolo si chiude con un monologo di Sasà Palumbo sul disastro ecologico e sulle conseguenze disastrose causate dalla noncuranza dell’uomo in quelle terre.
    Un momento di riflessione dopo uno spettacolo che ha divertito ed emozionato.

    Il Laboratorio Teatrale Rosarno 1976 informa il proprio pubblico che lo spettacolo previsto per domenica 6 Maggio“Il Mare In Montagna” è stato posticipato a domenica 13 Maggio alle ore 20.00.

    Il presidente

    Giuseppe Cannata’