• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / XVI edizione giornate di studi napoleonici: il 4 maggio a Reggio Calabria

    XVI edizione giornate di studi napoleonici: il 4 maggio a Reggio Calabria

    “Aspetti socio-economici dell’eversione del feufalesimo durante il decennio francese” è il titolo della conferenza che si terrà venerdì 4 maggio (18,30) ed avrà luogo presso la saletta conferenze della Chiesa di San Giorgio al Corso (ingresso via Giudecca – inizio tapis roulant) di Reggio Calabria. E’ noto che il decennio francese nel Mezzogiorno d’Italia fu un periodo, in complesso, di modernizzazione politico-istituzionale e socio-economica, che cominciò con l’occupazione di Napoli, il 14 gennaio 1806, da parte di Giuseppe Bonaparte, fratello maggiore di Napoleone. Il Bonaparte fu nominato re il febbraio successivo e rimase in carica fino al 15 luglio 1808, quando divenne re di Spagna. Al suo posto fu chiamato Gioacchino Murat che rimase al governo fino al marzo 1815. Il decennio francese avviò, infatti, un poderoso processo di modernizzazione in ogni campo della vita istituzionale dello Stato, del territorio, dell’economia e delle finanze, dell’istruzione, della laicizzazione dello Stato, della laicizzazione dello stato civile, raggiungendo i risultati migliori in campo istituzionale e amministrativo rispetto a quelli più propriamente economici. Queste alcune delle cifre che saranno oggetto di analisi nel nuovo incontro, organizzata dal Circolo Culturale „L’Agorà” e dal Centro studi „Gioacchino e Napoleone”, al quale parteciperà in qualità di relatore lo studioso di materie economiche Andrea Guerriero.