• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Reggio Calabria – Conferenza dell’Associazione Amici del Museo e del Tci Club

    Reggio Calabria – Conferenza dell’Associazione Amici del Museo e del Tci Club

    Come preannunciato, si è tenuto, nella Sala delle conferenze del Museo Nazionale l’incontro, organizzato dall’Associazione ‘Amici del Museo’ e dal TCI Club di Territorio di Reggio Calabria, con la d.ssa Anna Maria Guiducci, Soprintendente ad Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Reggio Calabria e la Provincia di Vibo Valentia. Dopo il saluto dell’avv. Francesco Zuccarello a nome del TCI, e del dr. Francesco Arillotta, per gli ‘Amici del Museo’, presentata dalla prof. Franca Brandolino, ha preso la parola la Soprintendente Guiducci. La relatrice ha fatto un ampio richiamo alle motivazioni funzionali che sono state alla base della riforma del Ministero per i Beni, le Attività Culturali e il Turismo, muovendo dai precedenti storici legati all’esigenza di proteggere e promuovere l’immenso patrimonio nazionale, artistico e archeologico. Patrimonio che oggi, per le ulteriori sensibilità che la Società Italiana nutre nei confronti di temi  come la Natura e la Cultura più generalmente intesa, ha richiesto, appunto, una dilatazione di competenze e, consequenzialmente, strutture operative a più ampio spettro funzionale. In questo quadro, la d.ssa Guiducci ha inserito la realtà esistente nel territorio della Città Metropolitana reggina e nel Vibonese: realtà ricchissima di punti di riferimento. Al qual proposito Ella ha presentato un inedito scorcio delle preziosità sparse nei centri minori dell’Aspromonte. È seguito l’intervento del dr. Arillotta, il quale, con una serie di significative  immagini, ha passato in rassegna i ben 21 luoghi dell’area urbana reggina su cui insistono realtà archeologiche. Luoghi, spesso, purtroppo, non fruibili, e dei quali ha, pertanto, auspicato, in nome del diritto che ha la Città, di utilizzare appieno il proprio patrimonio storico-archeologico, il libero accesso. Tirata un pò in ballo, è intervenuta l’avv. Irene Calabrò, Assessore alla Cultura, che ha illustrato le iniziative prese dal suo settore per promuovere la valorizzazione dei beni culturali presenti nel territorio, da realizzare in piena collaborazione con le Associazioni della Città, come risultato di un nuovo modo di intendere il rapporto Amministrazione-Cittadini.