• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Eraclini soddisfatto per l’insediamento della commissione regionale dello sport

    Eraclini soddisfatto per l’insediamento della commissione regionale dello sport

    Un traguardo atteso otto anni ma, dopo tanto lavoro si è insediata la Commissione Regionale dello Sport. Per la prima volta dall’entrata in vigore della legge regionale 28/2010 si ottempera al dettato normativo, ma non solo: la Regione Calabria apre le porte al mondo dello sport in tutta la sua interezza, ossia ad oltre 4.000 associazioni sportive riconosciute dal Coni ed affiliate alle federazioni, enti di promozione e discipline sportive associate. In particolare ad essere soddisfatto per il risultato è Antonio Eraclini che, insieme a Francesco Scagliola, avranno l’onere e l’onore di rappresentare il mondo dello sport reggino che, con l’ASC ente di promozione sportiva, da anni sono attivi sul territorio. Un impegno che, alla fine è stato ricompensato, infatti, Eraclini ha creduto e investito tutto se stesso in un ambito non sempre facile da gestire a Reggio Calabria dove risorse e strutture non sono sempre adeguate al crescente bisogno di educare intere generazioni ai valori universali dello sport.
    «Questo ruolo mi riempie di soddisfazione ma, allo stesso tempo, mi carica di responsabilità nella convinzione che questo importante strumento, attivato dopo 8 lunghi anni, può davvero contribuire fattivamente alla crescita dello sport nella nostra regione. Un incarico che ci darà molto da lavorare ma, grazie all’entusiasmo che ha sempre contraddistinto l’operato dell’ASC e la passione che mi lega al mondo dello sport, sono certo che faremo grandi cose in sinergia con le istituzioni. La commissione regionale dovrà rappresentare non solo un luogo di confronto ma, soprattutto, il teatro dove programmare e studiare il futuro del mondo sportivo in una regione che non sempre ha investito in modo adeguato in questo settore ma che, finalmente, ha cambiato rotta e l’istituzione di questo organo istituzionale ne è la prova».
    Il giovane reggino amante dello sport è da anni impegnato nell’organizzazione di eventi che sul territorio hanno fatto la differenza registrando consensi e numeri di grande partecipazione, basti pensare ai campionati di calcio giovanili “ASC Piccole pesti” e “ASC Swell” oltre ad essere stato il primo ente a promuovere i corsi di formazione con la scuola dello sport del Coni. L’ente che Eraclini rappresenta, grazie anche al supporto fiscale e burocratico offerto alle società, un riferimento per tutte le associazioni.
    La presenza del più giovane consigliere nazionale di tutti gli enti, e il più giovane anche in commissione regionale, nominato a soli 30 anni, sarà senza dubbio una risorsa per il territorio che ha più bisogno che mai di puntare e investire su valori sani come solo lo sport racchiude. «Entrare in commissione rappresenta un primo passo – ha concluso Eraclini – una grande occasione per lavorare con l’obiettivo comune di migliorare le condizioni dello sport in Calabria».