• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / La Cgil si stringe intorno al “Modello Riace”

    La Cgil si stringe intorno al “Modello Riace”

    Il segretario della Camera del Lavoro di Reggio Calabria – Locri Gregorio Pititto esprime soddisfazione in merito ai contenuti lusinghieri della relazione degli ispettori prefettizi sul “modello Riace”, trapelati sugli organi di stampa.

    La CGIL di Reggio – Locri non ha mai esternato alcun giudizio sull’apertura dell’inchiesta da parte della Procura, ma sin dall’inizio ha riposto fiducia nell’operato del sindaco Mimmo Lucano, guida di una comunità simbolo in tutto il mondo di accoglienza e di straordinaria dedizione nei confronti degli ultimi.

    “Il modello Riace e la sua “utopia della normalità”– dichiara Pititto – testimoniano che l’integrazione non è un miraggio e che l’accoglienza di emergenza può essere trasformata in programmi di inclusione durevoli, rivitalizzando l’economia di una comunità minacciata dallo spopolamento. Come dall’inizio di questa vicenda, la CGIL rinnova l’augurio che la giustizia faccia velocemente il proprio corso – conclude il segretario – affinché lo slancio innovativo del visionario sindaco di Riace, all’insegna del pieno rispetto dei diritti fondamentali e della dignità degli stranieri, possa proseguire ad essere occasione di crescita sociale, etica ed economica per l’intera comunità”.