• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / ‘Il coraggio delle Donne’: appuntamento a Melito Porto Salvo

    ‘Il coraggio delle Donne’: appuntamento a Melito Porto Salvo

    A Melito Porto Salvo, domenica 6 e  lunedi 7 agosto, due giorni di alto livello culturale:  la cittadina jonica ospiterà Rocco Familiari, scrittore e drammaturgo di origini melitesi, i cui lavori teatrali sono stati rappresentati, anche al Festival dei Due Mondi di Spoleto,  da registi del calibro di Missiroli, Trionfo, Nanni, Zanussi, Maccarinelli, Zucchi, Manfrè.

    Familiari è il fondatore del  Festival internazionale del Teatro di Taormina, che egli ha diretto fino al 1980  coinvolgendo i più grandi registi della scena internazionale, da Peter Brook ad Andrej Serban, da Julian Beck e Judith Malina, ad Alfredo Arias, a Tom O’Horgan, a Savary, e realizzando una delle migliori rassegne a livello europeo. E’anche un affermato romanziere, vincitore di prestigiosi premi letterari, in Italia e all’estero. Dai suoi romanzi, editi da Marsilio, sono stati tratti film e opere teatrali. E’ stato insignito dal Presidente della Repubblica del Diploma di Benemerito della Cultura e dell’Arte. Docente di Diritto del lavoro e Legislazione sociale nell’Università di Messina dal ’65 al ’70, è stato anche un importante dirigente pubblico: Dirigente Generale INPS, Presidente IPSEMA, Presidente INPDAP, Presidente dell’Associazione Europea degli Enti Previdenziali. Ha scritto numerosi lavori di teoria giuridica, e articoli in materia previdenziale. L’EnciclopediaTreccani gli ha dedicato una voce (ediz. in 10 volumi, 2010 Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana, vol. III, p. 852). Personaggio poliedrico, è anche autore di sceneggiature per il cinema, e di poesie. La sua poesia/monodramma dal titolo  “Ritratto di Spalle”, è stata pubblicata nel 77 da Vanni Scheiwiller,  editore raffinato e prestigioso,  nella preziosa collana “All’insegna del pesce d’oro”, ed è stata presentata a una mostra al Beaubourg

    Domenica 6 agosto, a dare il via agli eventi culturali in onore di Familiari sarà la Fidapa melitese di cui è presidente Giulia Carerj: alle ore 18.30, presso l’ex Mercato coperto e col patrocinio dell’Amministrazione comunale, presenterà l’ultimo romanzo dello scrittore/drammaturgo dal titolo “Per interposta persona”, ed. Marsilio. A relazionare sarà Zina Crocè, saggista in catalogo anche nella prestigiosa e selettiva Deutsche National Bibliotek di Berlino e vincitrice di premi internazionali. La nota attrice Mita Medici, già interprete di lavori teatrali di cui è autore Rocco Familiari, leggerà  dei brani tratti dal libro, e la concertista Saria Convertino già docente presso il Conservatorio “S. Cecilia” e  titolare della cattedra di fisarmoncia al Conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia, eseguirà musiche di Franck Angelis. Il libro è già stato ampiamente recensito dalla stampa nazionale (L’Espresso, La Stampa) e anche calabrese (Il Quotidiano della Calabria).

    Il giorno successivo, lunedì 7 agosto, nell’anfiteatro di Pentidattilo, alle ore 20,30, a cura dell’Amministrazione comunale di Melito P.S., sarà rappresentato un lavoro teatrale del drammaturgo, dal titolo “Il coraggio delle donne”. Sul palco, l’attrice Mita Medici e la concertista Saria Convertino. La mise en éspace  comprende tre testi che hanno come filo conduttore la figura femminile. Si tratta di due monodrammi, “L’acqua e il pane”  e “La ballata del silenzio”, già rappresentati in Calabria  nel 2009, al Teatro Politeama Siracusa per la regia di Renato Nicolini e l’interpretazione di Marilù Prati nell’ambito di una manifestazione contro la violenza promossa dall’allora Commissaria regionale per le Pari opportunità Zina Crocè e patrocinata  dalla Presidenza del Consiglio regionale. Il terzo testo, “Giuditta” è un omaggio di  Familiari a Melito: un racconto inedito che si ispira alla forza e alla generosità di una donna melitese.  L’Ingresso è gratuito.

    .