• Home / ARCHIVIO / Catania / Reggio, i segretari sindacali dei pesionati incontrano il viceprefetto

    Reggio, i segretari sindacali dei pesionati incontrano il viceprefetto

    – Oggi, nel corso del presidio promosso da Spi Cgil, Fnp Cisl e Uil Pensionati di Reggio Calabria davanti alla Prefettura del Comune reggino, una delegazione sindacale è stata ricevuta dal Vice-prefetto Antonella Surace: i tre segretari generali hanno presentato le problematiche contenute nella piattaforma nazionale e in quella regionale sullo status economico-sociale italiano. In particolare, i rappresentanti sindacali si sono fatti così portavoce delle istanze provenienti dalla cittadinanza reggina e, soprattutto, dalle fasce più deboli della popolazione: pensionati e anziani.

    Durante l’incontro in Prefettura, i segretari hanno esposto il disagio e le difficoltà che i pensionati e gli anziani delle Provincia di Reggio Calabria affrontano quotidianamente.

    I tagli effettuati dal Governo centrale con l’aggiunta di una politica sanitaria dissennata della Regione Calabria – stando a quanto spiegato dai sindacati – hanno comportato e stanno comportando l’impossibilità alle cure fondamentali per una fascia della popolazione anziana e non: si parla dell’imposizione dei ticket; dello smantellamento dei presidi sanitari sul territorio; di un inesistente servizio di assistenza domiciliare integrata; della scarsità dei fondi per la non autosufficienza.

    I rappresentanti sindacali hanno posto al Vice-prefetto un tema di fondamentale importanza per la tranquillità della vita sociale dei cittadini e, in particolare, di anziani e pensionati: il problema della sicurezza della persona. Si tratta – per le OO.SS. – di un vero e proprio allarme sociale, in quanto fatti delittuosi come scippi o rapine in casa hanno come protagonisti e vittime, soprattutto, gli anziani. Ciò comporta la creazione di uno status di insicurezza e paura che limita, in questo modo, la liberta del singolo.

    Al termine dell’incontro, oltre ad essere stati esaminati i temi spiegati in precedenza, la delegazione sindacale ha avuto rassicurazione da parte del Vice-prefetto che le questioni esposte saranno presentate ai livelli istituzionali superiori (Presidenza del Consiglio e Ministero degli Interni).
    Le OO.SS., nel rivendicare il ruolo delle Istituzioni al fianco dei bisogni dei cittadini, apprezzano la disponibilità manifestata dal Vice-prefetto nel farsi carico delle problematiche presenti nel territorio.