• Home / ARCHIVIO / Catania / Catania: rifiuti, sciopero raccolta. Si teme agitazione

    Catania: rifiuti, sciopero raccolta. Si teme agitazione

    Si teme nuovamente un’emergenza rifiuti nei Comuni della provincia di Catania serviti dall’Ato Simeto Ambiente. I dipendenti hanno proclamato lo sciopero a oltranza per rivendicare le spettanze arretrate e dunque il ritiro della spazzatura si e’ fermato. Dei 18 Comuni aderenti all’Ato, solo Motta Sant’Anastasia e Gravina di Catania sono stati in grado di versare anticipazioni, e li’ il servizio viene garantito. Ma nei restanti sedici Comuni, dopo il fallimento di un tentativo di comporre la vertenza ieri sera in prefettura, la raccolta e’ sospesa. Intanto a Misterbianco nuova protesta dei netturbini del consorzio Simco, che si sono radunati sotto la sede del Municipio in via Sant’Antonio Abate per rivendicare il pagamento degli stipendi di dicembre. Il sindaco Ninella Caruso “preoccupata per i disagi igienico e ambientali che l’interruzione del servizio di raccolta potrebbe nuovamente causare sul territorio”, ha invitato i cittadini “a non gettare i rifiuti soprattutto nelle zone in cui e’ effettuata la raccolta differenziata e con il sistema porta a porta”. (AGI)