• Home / ARCHIVIO / Catania / Catania: suicida guardia carceraria

    Catania: suicida guardia carceraria

    Il 71/o suicidio in dieci anni di un agente penitenziario, avvenuto ieri nella casa circondariale di Catania, viene annunciato oggi dal responsabile regionale pugliese della Fp-Cgil, Giuseppe Gesmundo, il quale in una nota parla di un ”drammatico fenomeno” da ”affrontare con immediatezza e risolutezza”. A spararsi con un colpo alla testa con la pistola d’ordinanza – racconta – e’ stato l’assistente capo Pietro Cancellieri, dirigente sindacale della Fp Cgil. ”Per il momento – prosegue Gesmundo – scegliamo di non pronunciarci sulle cause del drammatico gesto, oggi intendiamo solo esprimere il nostro indescrivibile dolore e stringere in un forte abbraccio tutti i suoi cari e i suoi colleghi, ai quali vogliamo manifestare tutta la nostra solidarieta’ e vicinanza”. ”Attendiamo dal ministro Alfano e dal capo del Dap, ognuno per la propria parte di responsabilita’ – conclude – misure concrete di contrasto al drammatico fenomeno che oggi ci consegna il pesante dato di circa 71 suicidi negli ultimi dieci anni, solo per il corpo della polizia penitenziaria. Se non e’ questa un’emergenza da affrontare con immediatezza e risolutezza, qualcuno ci dica quali possono essere definite tali!”. (ANSA).