Home / SOCIAL / Reggio Calabria – Incontro e mattinata intensa con Pietro Calandra (Cnr)

Reggio Calabria – Incontro e mattinata intensa con Pietro Calandra (Cnr)

Mattinata intensa quella trascorsa ieri a Palazzo Alvaro a Reggio Calabria, durante l’incontro con l’autore-ricercatore del CNR, Pietro Calandra. Incontro organizzato dall’associazione NAÒS Arte&Cultura all’interno della manifestazione “Ingenium volat, liber manet: vivi il libro d’artista”, che ha coinvolto due sezioni del Liceo Scientifico “Alessandro Volta” di Reggio Calabria, frequentanti la quarta classe.

La giornata è iniziata con uno spettacolo teatrale offerto dai fondatori di NAÒS (grafica di Alessandro Gallo, voce narrante Eleonora M. Barbaro) agli studenti, mediante il quale è stato raccontato l’episodio “Alogeni”, il primo nella raccolta dal titolo “Elio era nel pallone”, edito da Aras Editore proprio nel 150esimo anniversario dalla catalogazione degli elementi nella tavola periodica di Mendeleev.

La rappresentazione è servita da innesco non soltanto per presentare il libro sotto il profilo filosofico-letterario dalla dott.ssa Barbaro ma anche per introdurre l’intervista al dott. Calandra, curata dal fisico Maria Antonia Iatì. Un piacevole e interessante confronto ben mescolando le discipline umanistiche e scientifiche per parlare di questo testo di divulgazione scientifica, che fuoriesce dagli schemi classici della saggistica e mette in luce come la dicotomia tra scienze dello spirito e scienze della natura sia solo un equivoco intellettuale, retaggio di secoli e secoli di storia, così come lo è l’antinomia tra scienza e fede.

Su questo ultimo punto si è soffermata e conclusa una stimolante, informale e simpatica lezione partita dalla chimica e divenuta interdisciplinare ed è emersa l’importanza di vivere respons-abilmente, ovvero rispondendo col proprio operato alle domande che, inevitabilmente, sono insediate nel quotidiano e non sempre trovano una risposta deterministica.

L’associazione NAÒS persegue i suoi obiettivi rivolgendo un’attenzione particolare alle menti giovani, ferma nel principio latino del “ludendo docere” (in perfetta sintonia con lo spirito dell’ospite di oggi), mentre si prepara a vivere il penultimo degli appuntamenti previsti: la cerimonia di premiazione dei vincitori della seconda edizione del concorso “Ingenium volat, liber manet: vivi il libro d’artista” e la presentazione dell’antologia del Premio, che si terrà domani, sabato 16 marzo, alle ore 16:00, presso la sala “Umberto Boccioni” di Palazzo Alvaro a Piazza Italia.

Leggi qui!

Direttori Punti nascita a Cotticelli: “Sale parto insicure e pazienti in pericolo”

“I dati delle ultime settimane provenienti dalle diverse realtà ospedaliere della regione mettono in evidenza …