In libreria arriva Odon, il romanzo d’esordio della calabrese Simona Mileto

mercoledì 12 luglio 2017
8:20

La leggenda della divina Odon risplende nelle pagine del primo, entusiasmante romanzo fantasy di Simona Mileto. Odon. Un’anima oscura che risplende (Alaska Edizioni), è un viaggio oscuro e misterioso tra l’Olimpo e la Terra, in un mondo incantato fatto di magia e meraviglia.

Simona Mileto costruisce un mondo che decolla dalla mitologia greca e atterra ai giorni nostri, mescolando cielo e terra, onirico e reale. Un fantasy adatto ai ragazzi e agli adulti, un universo di valori e emozioni che vengono narrate da questa autrice emergente con la qualità della scrittrice navigata.

Un percorso mozzafiato, da scoprire e riscoprire attraverso le pagine del romanzo di Simona Mileto.

“… Mi baciò dolcemente, e io mi aggrappai a lui con tutta me stessa, non avevo mai provato niente di simile, eppure era tutto così spontaneo. Afrodite aveva ragione: l’amore non s’insegna, l’amore si fa”.

Sinossi

L’Olimpo richiama la sua Dea. Odon, cresciuta in un orfanotrofio, si ritrova a dover fare i conti con un Mondo del tutto nuovo. Non accettando le severe regole del Divino Zeus, che la terrebbero sotto la sua stretta sorveglianza, cerca di vivere quella adolescenza che le è stata rubata trascorrendo molto tempo tra i mortali. Un incontro fortuito con un Demone cambia ogni cosa. Odon oltre a scoprire di essere in grado di amare, viene a conoscenza di un piano che la vede vittima sacrificale. La Dea per difendere il suo amore e la sua stessa vita dovrà fare i conti con la stirpe che l’ha generata, ma non sarà per niente facile…

L’autrice

Simona Mileto, nata a Cinquefrondi (RC) e cresciuta a Polistena (RC), ha frequentato il Liceo Linguistico presso l’Istituto Magistrale “G. Rechichi”. Ha frequentato diversi corsi di giornalismo e scrittura creativa. Membro attivo dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, si occupa di volontariato e attività sociali. Odon. Un’anima oscura che risplende (Alaska edizioni, 2017) è il suo romanzo d’esordio.

Print Friendly


<< >>


<< >>