• Home / RUBRICHE / Storie / Reggio cambia Regione? Violante ci scherza, però…

    Reggio cambia Regione? Violante ci scherza, però…

    reggio1A proposito dei Comuni che chiedono di passare ad altre Regioni, soprattutto a quelle a statuto speciale come il Tn-AA, Violante ha detto sorridendo: ''Tra poco arrivera' anche Reggio Calabria. Credo invece che bisogna stare molto attenti a questo tipo di spostamenti. Il fenomeno lo abbiamo non solo nei confronti del Trentino-AltoAdige/Suedtirol, nei confronti del Friuli-Venezia Giulia, della val d'Aosta. Ora abbiamo la proposta del comune veneto di Lamon all'esame della commissione. Ma il governo ha presentato un progetto di legge che adesso e' all'esame della conferenza Stato-


    Regioni, proprio per evitare la proliferazione di questo tipo di fughe, questo spappolamento del sistema istituzionale''. Violante ha poi sottolineato che la nostra Costituzione ''prevede il federalismo differenziato'' e ''le Regioni che hanno difficolta' a tenere con se' comuni che sono ai confini di regioni piu' ricche possono chiedere maggiori poteri e maggiori risorse per intervenire su queste aree. Il federalismo differenziato serve anche a questo. Ieri quando c'era un problema di questo tipo si avviava un confronto politico. Oggi non si chiede un confronto politico ma si chiede di andar via. Questo e' un punto di debolezza della politica''. Infine l'esponente Ds ha ricordato che, ad esempio, Veneto e Lombardia sono Regioni ''che ancora non hanno fatto il loro statuto''. E allora ''bisogna fissare un punto: prima si scrivono gli statuti, poi si fa il federalismo fiscale e dopo si discute di poteri''. ''Non penso – ha detto ancora – che passera' molto tempo prima della presentazione ufficiale di un disegno di legge sul federalismo fiscale''. ''Ma soprattutto – ha concluso – credono vadano fermate le richieste di estendere il numero delle Regioni a statuto speciale. Sono queste, punto e basta. Se c'e' un problema di avere maggiori poteri si discute prima quali sono le risorse. Bisogna avere un sistema ordinato. Altrimenti sembra che ci sia un meccanismo di fuga dal centro, di fuga dalla Repubblica alla base di queste richieste''. (ANSA).