• Home / RUBRICHE / Storie / Minacce di morte a Maria Grazia Laganà

    Minacce di morte a Maria Grazia Laganà

    mariagrazialaganaUna lettera con delle minacce di morte e' stata recapitata alla parlamentare della Margherita Maria Grazia Lagana', vedova di Franco Fortugno, il vice presidente del consiglio regionale della Calabria ucciso a Locri il 16 ottobre del 2005. All'interno della lettera un foglio con la frase composta da ritagli di giornale: "Ti controllo, smettila di agitarti, nessuno ti puo' salvare". La missiva minatoria e' stata recapita nella sua casa di Locri,


    in provincia di Reggio Calabria, questa mattina. La parlamentare si e' immediatamente recata al commissariato della polizia di Stato di Siderno, dove ha denunciato il fatto. Maria Grazia Lagana' gia' nei mesi scorsi era stata destinataria di minacce di morte e dispone, dai giorni dopo l'omicidio del marito, di un servizio di vigilanza che e' stato rafforzato dopo la lettera di oggi. (Adnkronos)