• Home / RUBRICHE / Lettere a Strill / Disagi accorpamento Piria – Ferraris, la replica del dirigente scolastico

    Disagi accorpamento Piria – Ferraris, la replica del dirigente scolastico

    Egregio Direttore,

    trovo opportuno e necessario proporre alcune rettifiche alla denuncia dell’alunno Emanuele Rodà, apparsa nell’articolo pubblicato sul vostro sito il 29 c.m.

     

    E’ evidente che l’immagine della scuola che ne esce è fuorviante ed ingenerosa perché lascia completamente a margine lo sforzo immediato e generoso che tutto il personale scolastico sta ponendo in essere per superare e risolvere tutti gli aspetti problematici così impietosamente denunciati nell’articolo.

     

    Pertanto ritengo giusto informare che ATAM è stata già sollecitata da questa scuola a rafforzare il servizio trasporto da e verso la scuola. L’azienda di trasporto ha promesso un potenziamento dei servizi ed ha anche evidenziato quale siano le linee urbane che servono la zona interessata dai plessi scolastici Ferraris e Volta.

     

    Tutti i problemi di carattere amministrativo, procedimentale ed organizzativo legati all’accorpamento delle istituzioni scolastiche Piria con Ferraris-Da Empoli, denunciati dall’alunno con dovizia di particolari a conoscenza solo degli addetti ai lavori, sono stati superati o sono in via di completamento.

     

    In quanto al problema del disagio dei docenti che si trovano ad operare su più sedi, va segnalato che i professori interessati non hanno eccepito nulla in sede di Collegio dei Docenti dove sono stati illustrati e definiti i criteri di formazione delle classi e delle cattedre.

    Giova sapere che la maggioranza consistente dei docenti opera solo su una delle tre sedi scolastiche e solo una minoranza residua opera su due sedi.

    Per quanto attiene l’orario dei docenti ed il relativo decreto di costituzione cattedre definitivo, sono stati pubblicati il 29 settembre. Da un esame attento non vi si potranno rilevare particolari disagi a carico dei docenti.

     

    Riguardo ai problemi strutturali dei locali e del cortile del plesso Ferraris, il Dirigente Scolastico ha per tempo convocato, per il 1 ottobre 2018 alle ore 16,00, la prima riunione periodica per il tavolo sulla sicurezza a cui è stato invitato a partecipare il dirigente responsabile del settore edilizia della Città Metropolitana ing. Domenica Catalfamo. In questa sede il Dirigente ritiene saranno approntati con la Città Metropolitana tutti i provvedimenti necessari ad una celere risoluzione delle criticità riscontrate e già segnalate. Comunque compatibilmente con le risorse del proprio bilancio questa scuola procederà celermente per rimuovere gli aspetti più critici ed urgenti delle criticità riscontrate.

     

    E’ stato richiesto anche l’intervento urgente di AVR per la rimozione dei rifiuti ingombranti.

     

    Questo Dirigente intende sottolineare inoltre che la scelta di spostare il corso SIA (Sistemi Informativi per l’Amministrazione) deriva dalla necessità di armonizzare l’offerta formativa collocandola in un unico plesso dove vi sono collocate le migliori risorse strutturali (leggasi laboratori) per il relativo indirizzo didattico.

    Tutti i laboratori presenti nei locali del piano terra, che sono stati a suo tempo smontati per i lavori di ristrutturazione edilizia, saranno a breve rimontati e resi fruibili.

     

    Questa Istituzione scolastica infine confida sull’intervento celere e risolutivo della Città Metropolitana per una rapida rimozione dei deficit infrastutturali che dovessero ancora permanere.

     

    Questo Dirigente ritiene che il plesso del Ferraris sarà riportato celermente ad una fruibilità conforme alla normativa vigente ed alle aspettative di una utenza scolastica e delle loro famiglie sempre più attenta ed esigente.

     

    Cordiali saluti

     

    Il Dirigente Scolastico

    Ing. Ugo Neri