Senzatetto nella casa del Comune: “Sindaco lasci quelle porte aperte sempre”

lunedì 09 gennaio 2017
19:04

Riceviamo e pubblichiamo – “Pregiatissimo direttore, Ho condiviso, come ritengo tutti i Reggini l’iniziativa del sindaco rispetto ai senzatetto.
Ritengo che Falcomata’quelle porte che ha aperto non le debba più chiudere. Dare dignità al prestigioso ruolo di Sindaco significa anche questo. Significa aprirsi ai bisogni della gente ventiquattr’ore al giorno. Significa non negarsi alle istanze dei più bisognosi, dimostrando che le stesse possane essere ascoltate e possibilmente risolte senza bisogno di “intermediari”.Ognuno deve avere la percezione che l’accesso alla Casa Comunale sia a lui possibile; e ciò non sia solo un privilegio della Casta che ciò non ha vergogna ad ostentare. La moglie di Cesare non solo deve essere seria: deve anche apparire seria. Spero che questa, per il Sindaco,”Provvida sventura”, serva a ridare ai cittadini quella persona che con fiducia abbiamo votato; e che onestamente, visto il suo agire -quasi incomprensibile- in questi due anni, sembrava quasi un alieno distante anni luce dal cuore e dalle esigenze della gente . Con cordialità“.

Domenico Genovese

Print Friendly