Home / RUBRICHE / Lettere a Strill / Lettere a strill.it: riflessione sulla disoccupazione in Calabria

Lettere a strill.it: riflessione sulla disoccupazione in Calabria

Riceviamo e pubblichiamo – “I dati sull’occupazione in Calabria rimangono allarmanti, nonostante qualche piccolo segnale di ripresa.
Dal 2007 ad oggi i disoccupati sono raddoppiati arrivando all’incirca a 150.000 unità.
Anche se per assurdo gli addetti all’industria raddoppiassero i disoccupati si dimezzerebbero.
Non a caso in Calabria si sono cancellati per altri comuni o all’estero solo nel 2015 circa 40.000 persone.
Ci saranno miliardi di euro da spendere in Calabria per infrastrutture e per i settori produttivi, che mi auguro si riescano ad utilizzare, ma è difficile pensare al momento che potranno essere sufficienti nel medio periodo per contrastare una disoccupazione di questa entità.

C’è necessità di una crescita complessiva dell’economia, di adeguate misure di contrasto alla povertà e di strategie e atteggiamenti coerenti ad ogni livello, cercando di imitare, migliorando, le regioni più virtuose e i casi di successo in Italia e all’estero“.

Vincenzo Gallo

Leggi qui!

Memorie | Le memoria dei minatori mottesi e la “missione” di Benedetto Mallamaci

di Anna Foti – “Impasto di prestanza/Miniera d’altruismo/Agonizzando/Vive i suoi vent’anni/Senza futuro”. Questi versi traboccanti …