Home / RUBRICHE / Lettere a Strill / Villa San Giovanni (RC) – Genitori alunni Cannitello: “Sindaco tuteli diritto allo studio”
Scuola Cannitello

Villa San Giovanni (RC) – Genitori alunni Cannitello: “Sindaco tuteli diritto allo studio”

Il Comitato Genitori degli alunni della classe II^ A della Scuola Elementare di Cannitello scrive la presente lettera aperta alle Istituzioni competenti, al fine di segnalare la grave ed incresciosa situazione in cui versa il plesso scolastico della scuola elementare di Cannitello.
Si deve, infatti, con rammarico, sottolineare come i genitori dei bambini della classe citata siano costretti, dalla data di domani 20.01.2016, a privare i loro figli di un diritto costituzionalmente garantito, quello allo studio ed alla frequenza scolastica, a causa delle precarie ed inadeguate condizioni dell’impianto energetico del citato plesso scolastico.
In conseguenza di tali condizioni, che, per la scarsa potenza dell’impianto in dotazione, impediscono anche l’accensione di stufe di riscaldamento, se non per pochi minuti, gli studenti sono costretti a vivere le giornate di studio con temperature non adeguate al richiesto, normale, svolgimento dell’attività scolastica, andando incontro, da giorni, a comprensibili problematiche di salute.
Per tali motivi, il comitato genitoriale, onde evitare ulteriori malanni ai propri figli, in assenza, da parte dell’Ente preposto, di adeguati e risolutivi interventi, che ormai da tempo si attendono senza risultato concreto alcuno, sono costretti a trattenere i propri figli a casa, con la sola speranza che le condizioni climatiche migliorino.
Nell’attesa,

SI CHIEDE

che il Comune di Villa San Giovanni voglia provvedere, con urgenza, ad intervenire per la tutela di un diritto essenziale dei propri cittadini/studenti, onde evitare il perdurare di una situazione incresciosa e fortemente pregiudizievole per gli stessi“.

Il Comitato dei Genitori della classe II A – Scuola Elementare di Cannitello

Leggi qui!

Memorie | Le memoria dei minatori mottesi e la “missione” di Benedetto Mallamaci

di Anna Foti – “Impasto di prestanza/Miniera d’altruismo/Agonizzando/Vive i suoi vent’anni/Senza futuro”. Questi versi traboccanti …