Home / RUBRICHE / Calabresi lontani da casa / Storie di calabresi lontani da casa – Carlo Carlei
carlei carlo

Storie di calabresi lontani da casa – Carlo Carlei

di Damiano Praticò – Nato a Nicastro, oggi parte del comune di Lamezia Terme, Carlo Carlei coltiva fin da bambino la sua passione per il cinema, i fumetti e la letteratura americana,
soprattutto di fantascienza. Si avvicina alla scrittura negli anni ottanta e dal 1981 frequenta la Scuola di cinema Gaumont di Roma, creata da Renzo Rossellini.
Nel 1991 dirige il mediometraggio di fantascienza Capitan Cosmo, rilevante perché fu il primo film italiano girato in alta definizione (HDTV), con fondi della RAI, e ricordato perché fu l’ultima apparizione cinematografica dell’attore Walter Chiari. Nel 1993 arriva al successo internazionale col suo primo film, La corsa dell’innocente, ambientato nella sua Calabria. Snobbato in Italia, il film riceve buone critiche e diventa un cult negli Stati Uniti d’America, dove viene acquistato e distribuito dalla Metro-Goldwyn-Mayer per gli States e dalla Walt Disney per il resto del mondo, raggiungendo la nomination ai Golden Globe 1994 per il Miglior film straniero.
Il successo de La corsa dell’innocente gli permette di girare il film Fluke, basato sul romanzo omonimo di James Herbert, interpretato da Matthew Modine e prodotto dalla MGM. Il film non ha grande successo commerciale nella sua prima uscita in sala, anche a causa dello scarsissimo budget di marketing e pubblicità messo a disposizione da una MGM ormai arrivata sull’orlo della bancarotta.
Rientra in Italia nel 1999 per dirigere Padre Pio, il film in due puntate per Mediatrade interpretato da Sergio Castellitto e prodotto dalla Videotrade Audiovisivi di Angelo Rizzoli. Il film ottiene grandi ascolti su Canale 5 e conquista il Los Angeles Italian Film Award. Un altro successo è il ritratto di Enzo Ferrari interpretato nuovamente da Sergio Castellitto, Ferrari. Il film in due puntate, prodotto da Angelo Rizzoli per Canale 5, è andato in onda nel febbraio 2003. Nel 2011 Carlei dirige Pierfrancesco Favino in una nuova versione per la televisione de Il generale Della Rovere, remake del celebre classico di Roberto Rossellini.
Nel 2013 esce il suo adattamento cinematografico del capolavoro di Shakespeare ‘Romeo and Juliet’. Nel cast diretto da Carlei, spiccano le partecipazioni di Paul Giamatti e di Stellan Skarsgard.

Leggi qui!

Storie di calabresi lontani da casa – Fabio Mollo, Reggio applaudita al Toronto film festival

Cosa fa la differenza tra il bruco e la farfalla? Molti, anzi tutti, sarebbero pronti …