• Home / PUBLIREDAZIONALE / Publiredazionale / Armonie d’Arte esporta “Pagliacci” al Festival di Benevento – Chiara Giordano con Sgarbi e il governatore De Luca

    Armonie d’Arte esporta “Pagliacci” al Festival di Benevento – Chiara Giordano con Sgarbi e il governatore De Luca

    La grande lirica approda a Scolacium, con un cast d’eccezione e voci di più alto profilo e circuito internazionale, un allestimento site specific, una produzione di Armonie d’Arte in prima assoluta: insomma una grande opportunità per la Cultura nella regione. Parliamo della messa in scena di “Pagliacci” di Ruggero Leoncavallo, il 9 agosto prossimo, nei 100 anni esatti dalla sua morte.

    Un ambizioso progetto di Armonie d’Arte Festival, che non solo fa produzione appunto (come avviene ormai da molte edizione), ma in quest’occasione anche distribuzione. La rappresentazione dell’opera, ambientata a Montalto Uffugo, che racconta una storia di amore, gelosia, e morte, tema purtroppo ancora molto attuale, è l’occasione per il Festival di Chiara Giordano per intrecciare feconde collaborazioni con le realtà culturali e artistiche di altre regioni, in questo caso la Campania. Dopo il debutto a Scolacium, sullo sfondo dell’imponente chiesa abbaziale normanna, due giorni dopo, l’11 agosto prossimo, “Pagliacci” sarà replicata nel teatro romano di Benevento, nell’ambito di in cartellone promosso dall’Amministrazione comunale della città irpina e sostenuta dalla Regione Campania. L’evento è stato presentato alla stampa, con la partecipazione dello stesso direttore artistico di Armonie d’Arte Chiara Giordano, del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e del direttore artistico del cartellone di Benevento Vittorio Sgarbi.

    In sede di conferenza stampa Chiara Giordano ha raccontato il festival che dirige da diciannove anni e la genesi dell’allestimento di “Pagliacci” a Scolacium, grazie alla sinergia ideativa e registica dello scenografo e light designer Sebastiano Romano e a quella musicale con il direttore d’orchestra Leonardo Quadrini per il quale Giordano si è cosi espressa: «La sua collaborazione è preziosa e fondamentale per la stessa sostenibilità del nostro progetto e la coerenza musicale della rappresentazione dell’opera. Abbiamo dispiegato un cast davvero eccezionale, da Alberto Mastromarino, a Piero Giuliacci e Rossana Potenza. Artisti di chiara fama nella scena mondiale, la cui presenza ci inorgoglisce molto. Si tratta di un “Pagliacci” programmato nel giorno del centenario della morte di Ruggero Leoncavallo, con una forte componente simbolica ed evocativa, e con un allestimento ad hoc  sia per il parco Scolacium che per il parco di Benevento. Riteniamo – ha aggiunto la direttrice artistica di Armonie d’Arte Festival – che le relazioni virtuose che abbiamo instaurato fra i due Festival e fra due Regioni a favore della valorizzazione dei luoghi del Patrimonio italiano, rappresentino un fatto di grande importanza, nel quale crediamo molto. Ringrazio pertanto tutti gli attori di questo processo, che hanno reso possibile questa rete e, di fatto, il gemellaggio fra due realtà artistico-culturali di rilievo». Trait d’union artistico dell’intera operazione è Vittorio Sgarbi, che lo scorso anno ha vestito i panni del supervisore artistico della Traviata andata in scena a Scolacium. «La mia direzione artistica nel festival di Benevento – ha detto il noto critico d’arte – è un atto di fede, perché non ho concepito io la programmazione, ma l’ho benedetta, per la grande fiducia negli amici, fra cui Chiara Giordano, che mi hanno coinvolto; è un festival che dirigo “a mia insaputa” – ha scherzato – ma ci sarò». Nel suo intervento, nel quale non sono mancati sagaci e irriverenti riferimenti alle vicende politiche e giudiziarie di noti personaggi politici, Sgarbi ha speso importanti parole di apprezzamento nei confronti di Armonie d’Arte Festival e della sua direttrice artistica Chiara Giordano. «Chiara è energia pura – ha detto – in una terra difficilissima come la Calabria. Lei resiste da diciannove anni a qualunque attacco e continua imperterrita nel suo lavoro. Con De Luca ha trovato un porto sicuro. Speriamo che il gemellaggio fra i due festival sia foriero di buoni risultati».

    E intanto fervono i preparativi al parco Scolacium dove dopo Pagliacci del prossimo venerdi, arriverà anche un’altra produzione lirica del Festival, altrettanto blasonata per cast artistico e registico: Tosca il 24 agosto.

    Ogni informazione su  wwe.armoniedarte.com