Home / PUBLIREDAZIONALE / Publiredazionale / Stasera al Cilea Avitabile e Delbono in “Bestemmia d’amore”

Stasera al Cilea Avitabile e Delbono in “Bestemmia d’amore”

Un musicista unico nella sua capacità di portare a sintesi generi, stili e note d’ispirazione diversa e un drammaturgo che sul peso e la leggerezza delle parole investe. Enzo Avitabile e Pippo Delbono stasera alle 21:00 salgono sul palco del Teatro Cilea per “Bestemmia d’amore”, l’ultimo appuntamento con la musica dell’Horcynus Festival primaverile (biglietto unico 10€, prevendite attivbe al botteghino del Cilea).

Al Cilea si presenta l’equilibrio degli opposti, contrapposizioni solo apparentemente insuperabili, che affondano nella matrice culturale cattolica dell’Occidente e risalgono al cuore di un pentagramma capace di trovare una perfetta armonia nel suono e nelle parole. Ed ecco che ciò che sembra antitetico diventa complementare e inscindibile in un viaggio tra la musica e la prosa, l’amore e l’odio, il volto dolce e duro di questo tempo contraddittorio in cui volgare e sacro, buio e luce si alternano attimo dopo attimo.

Il dualismo, protagonista dello spettacolo, delinea anche il percorso artistico di Enzo Avitabile, un musicista unico nella sua capacità di coniugare la tradizione del blues, del jazz, del funky, del rock con il classico e il barocco, fino ad abbracciare l’antica tradizione popolare e napoletana per approdare a una musica sua, originale e unica. All’interno delle molteplici contaminazioni di questa “musica del mondo” Avitabile affronta temi etici e sociali, scavando nelle miserie del mondo con la precisa volontà di diffondere un messaggio: ogni essere umano è degno di abitare lo spazio terrestre, senza distinzioni, senza razze, senza barriere.
Un messaggio che in “Bestemmia d’amore” Avitabile esprime con arpina, tamburo, sax sopranino e voce, affiancato dall’altra faccia della medaglia: il canto di Pippo Delbono. Attore, regista, drammaturgo, insignito nel 2004 del David di Donatello come Miglior documentario di lungometraggio per Guerra, nel 2009 del Premio Europa Nuove Realtà Teatrali, nel 2011 del Premio Ubu come miglior spettacolo dell’anno per Battaglia. Delbono per Bestemmia d’amore prende in prestito e interseca le parole tra gli altri, del mistico spagnolo Juan de La Cruz, di Pier Paolo Pasolini, di Arthur Rimbaud. Quel che emerge è un amore che non è possesso, non è avere ma accettare, donarsi, includere, anche cedendo alla malinconia e alla gioia irrefrenabile e alla danza liberatoria.

I prossimi appuntamenti – L’Horcynus Fest Metamorfosi chiude la sezione musica domenica ma prosegue con quella artistica fino al 4 aprile al Castello Aragonese (Torrione Sud, ingresso di fronte alla Chiesa degli Ottimati) con la mostra dell’installazione “Casalaina – Primo movimento: prologo del grillo” di Emilio Isgrò, a cura di Marco Bazzini (ingresso gratuito, apertura al pubblico ore 8:30-13:30 e 15:30-18:30, lunedì chiuso)
L’opera è stata realizzata per il Museo d’Arte Contemporanea Horcynus Orca da Emilio Isgrò, artista italiano tra i più conosciuti e apprezzati a livello internazionale, in occasione del centenario del terremoto del 1908. A 110 anni di distanza da quella catastrofe, l’installazione varca per la prima volta lo Stretto e trova casa nell’unica architettura storica cittadina risparmiata dal sisma. Una scelta non casuale: l’opera prende il nome da Riccardo Casalaina, musicista messinese conosciuto come “Mozart redivivo” per il suo precoce virtuosismo, morto proprio durante il terremoto del 1908. Le sue note si trasformano nell’opera di Isgrò in formiche (evoluzione della sua ben nota cancellatura), pronte a invadere i vecchi muri della torre dopo essersi impossessate dello spartito e del pianoforte bianco che resta muto. La musica, infatti, non proviene dallo strumento ma da grilli, eco di un lungo pomeriggio d’estate.
A questo Primo movimento: Prologo del grillo, come avviene nelle sinfonie, seguirà un’orchestrale esecuzione con più pianoforti e canti di altri insetti tipici delle campagne in estate, per la mostra in programma in autunno.

Per info: horcynuorca.it o seguici sull’evento Facebook.

Leggi qui!

IH British School “Annual ELT Conference”: Reggio Calabria 30 Novembre 2018

Pubbliredazionale -Quale modo migliore per uscire dalla routine del nuovo Anno Accademico di una giornata …