• Home / Primo piano / Circense ucciso, chiesta condanna a 30 anni per Alex Orfei
    alex orfei

    Circense ucciso, chiesta condanna a 30 anni per Alex Orfei

    Circense ucciso, chiesta condanna a 30 anni per Alex Orfei, nel corso della requisitoria del pm Callea nel processo con rito abbreviato

    La condanna a 30 anni di reclusione è stata chiesta dal pm Benedetta Callea nei confronti di Alex Orfei, di 32 anni, titolare di un circo, nel processo con rito abbreviato per l’omicidio del circensi (leggi qui) Werner De Bianchi, avvenuto il 12 agosto del 2016 a Santa Domenica di Ricadi (leggi qui). Omicidio commesso, secondo l’accusa, in concorso con tre romeni, dipendenti del circo (leggi qui) dello stesso Alex Orfei, sotto processo anche loro ma con rito ordinario davanti la Corte d’Assise di Catanzaro.

    I motivi che hanno portato Alex Orfei all’omicidio di De Bianchi

    Il pm Callea ha svolto una lunga requisitoria ripercorrendo dettagliatamente tutte le fasi del delitto e illustrando le circostanze che l’hanno preceduto, caratterizzate dal logoramento del rapporto tra la vittima e Orfei (leggi qui). Il pubblico ministero ha sostenuto anche l’aggravante della premeditazione che avrebbe indotto l’imputato ad aggredire De Bianchi con spranghe ed un coltello. Fu la stessa vittima, prima di morire nell’ospedale di Vibo Valentia, ad indicare Orfei come il responsabile dell’aggressione mortale. La prossima udienza del processo, fissata per il 16 novembre, sarà riservata all’arringa del difensore di Orfei, l’avvocato Salvatore Staiano.