• Home / In evidenza / Oliverio: “Da Rosso Calabria è partito un forte messaggio di unità e appartenenza”

    Oliverio: “Da Rosso Calabria è partito un forte messaggio di unità e appartenenza”

    “Intorno a Rosso Calabria la nostra regione si è ritrovata coesa in una dimensione identitaria unica, forte, sinergica, di cui essere fieri”.

     

    E’ quanto ha dichiarato il Presidente della Regione Mario Oliverio a proposito degli eventi Rosso Calabria che si sono svolti sabato 15 Dicembre in contemporanea nei cinque capoluoghi delle provincie calabresi.

    Dai Musei di Cosenza, di Reggio Calabria, di  Crotone, dalle Grotte del San Giovanni di Catanzaro e al Limen Vibo Valentia è partito un messaggio identitario a cui i cittadini, che hanno chiaramente compreso il valore intrinseco all’iniziativa, hanno risposto con una larga partecipazione nonostante il tempo non sia stato ovunque clemente.

    Un’occasione per ritrovarsi nei luoghi cardine del nostro patrimonio culturale, con le imprese artigiane,  un buon calice di vino per scambiarsi gli auguri per le feste.

    All’evento, al fianco di Oliverio,  hanno preso parte Federico Quaranta, conduttore di Linea Verde, Massimo Proietto anchorman e corrispondente della Vita in Diretta di Rai Uno e Luca Sardella di Mediaset che hanno dato il proprio contributo alla promozione del made in Calabria.

    Nelle piazze la musica popolare,  affidata ad artisti del calibro di Francesca Prestia, Otello Profazio,  Sabatum Quartet, Etnosound,  Mimmo Cavallaro, Collettivo Mediterraneo,  Papandrea e Tarantanova, Parafonè e Hantura,  ha completato l’atmosfera in coerenza con la filosofia asse portante di Rosso Calabria, che all’estero si è già affermato come brand identitario dell’offerta turistica, culturale ed enograstronomica della nostra regione. Rosso Calabria è stato anche un’occasione per divulgare i risultati del PSR e del POR, i fondi europei destinati allo sviluppo della Calabria, la cui spesa da parte della Regione è tra le più avanzate in Italia ed in Europa.

    “Nelle cinque manifestazioni  si è avvertito  un forte senso di appartenenza alla nostra regione.  Si sta affermando un sentimento di consapevolezza delle ricchezze dei nostri territori ” – ha dichiarato il Presidente  – “Non solo per quanto riguarda l’ampia gamma di produzioni enogastronomiche che sono fattori costitutivi della Dieta Mediterranea, ma anche per il loro legame indissolubile con le bellezze paesaggistiche e culturali della nostra regione, le tradizioni e la nostra storia. Rosso  Calabria ha colpito nel segno – ha aggiunto il Presidente – è riuscito nell’intento di costituire un momento di convivialità, arricchito da contenuti di alto valore, musica popolare, artigianato tradizionale, vini e prodotti della nostra terra unici