Home / In evidenza / Al castello Murat di Pizzo Calabro presentazione delle giornate Fai d’Autunno

Al castello Murat di Pizzo Calabro presentazione delle giornate Fai d’Autunno

Nella giornata di domenica 14 ottobre il FAI – Fondo Ambiente Italiano organizza in 250 città italiane le Giornate FAI d’Autunno 2018, evento realizzato dai Gruppi FAI Giovania sostegno della campagna di raccolta fondi “Ricordati di salvare l’Italia”, attiva fino al 31 ottobre.

Per l’occasione, 3.800 volontari accompagneranno gli italiani lungo 150 itinerari a tema, 660 luoghi in tutte le regioni, da percorrere liberamente, che vedranno l’apertura di luoghi solitamente non visitabili o poco valorizzati.

Ammirati dal fermento artistico che caratterizza il comune di Pizzo Calabro, i volontari del Gruppo FAI Giovani di Vibo Valentia hanno deciso di preparare un percorso che possa accompagnare i visitatori alla scoperta della storia e delle tradizioni strettamente legate allo sviluppo di questo interessante borgo. Sarà pertanto possibile dalle 10:00 alle 13:30 e dalle 15:30 alle 18:00, presso il museo della Tonnara, sito sul lungo mare della marina di Pizzo partecipare alle attività programmate per la giornata. Le visite guidate saranno curate oltre che dai volontari del FAI, dai Ciceroni dell’Istituto d’Istruzione Superiore Morelli-Colaoe del Liceo Statale Vito Capialbi di Vibo Valentia e dai volontari del Servizio Civile del comune di Pizzo. Le guide accompagneranno i visitatori in un percorso di racconti sulla storia e le tradizioni che hanno caratterizzato lo sviluppo della città ed il suo legame col mare, attraverso una passeggiatanel tratto racchiuso tra le due tonnare, con le sue grotte e gallerie, passando per la frana che ha permesso di rinvenire una balena vissuta 7milioni di anni fa e l’antica cava di calcarenite. Sarà inoltre possibile partecipare a visite guidate presso la Chiesa di Piedigrotta; curate dall’associazione Kairos in collaborazione con la Commissione europea, nell’ambito delle attività dedicate all’Anno europeo del patrimonio culturale 2018. Diverse sorprese ed iniziative saranno proposte lungo i percorsi delle visite e presso il museo della Tonnara, come la mostra di artisti locali quali: Antonio La Gamba, Antonio Montesanti, Caterina Rizzo, Norbert Breitenstein, Angelo Lo Torto, Tonino Denami, Domenico Barbalace, Giorgio Zimatore, Francesca Buffone, Giuseppe Buffone, Lena Emanuele, Anna Nadile, Amalia Alia, Celeste Fortuna, Irene Fazzari, Noemi Tonietti, Alberto Mille.

Si segnala che previa prenotazione tramite messaggio a vibovalentia@faigiovani.fondoambiente.ito scrivendo alla pagina facebook https://www.facebook.com/FaiGiovaniViboValentia/, i bambini che parteciperanno alla giornata potranno seguire un laboratorio sulla lavorazione della ceramica tenuto dal maestro Antonio Montesanti.

All’accesso di ogni bene sarà richiesto un contributo facoltativo, preferibilmente da 2 a 5 euro, a sostegno dell’attività della Fondazione. Per gli iscritti FAI e per chi si iscriverà per la prima volta durante l’evento – a questi ultimi sarà destinata eccezionalmente la quota agevolata di 29 euro anziché 39 – saranno dedicate visite esclusive, accessi prioritari ed eventi speciali. La quota agevolata varrà anche per chi si iscriverà per la prima volta tramite il sito www.fondoambiente.itnel mese di ottobre.

La realizzazione dell’evento non sarebbe mai stata possibile senza la collaborazione del comune di Pizzo, dell’Ass. Cristina Mazzei e Sharon Fanello, dell’associazione Kairos, del preside Francesco Vinci dell’Istituto OmniComprensivo Nautico di Pizzo, dei validissimi studiosi che si sono offerti di aiutarci tra i quali Sara e Domenico Pacifico, Monica De Marco, Giuseppe Carone e Pierluigi Freda ma anche dei numerosi pescatori e cittadini di Pizzo che abbiamo incontrato durante le nostre ricerche e non ci hanno fatto mai mancare il loro aiuto.

Leggi qui!

Berna (Ance Calabria): “Puntare sull’edilizia e su procedure autorizzative snelle”

di Grazia Candido – Il presidente nazionale del Comitato per i problemi del Mezzogiorno e …