Home / In evidenza / Motta S. Giovanni, chiesto incontro urgente per smottamento (FOTO)
Motta San Giovanni, chiesto incontro urgente per smottamento SP21

Motta S. Giovanni, chiesto incontro urgente per smottamento (FOTO)

Le abbondanti piogge delle ultime ore hanno provocato, nella notte di lunedì 19 febbraio, degli smottamenti e frane lungo la strada provinciale SP21 Lazzaro-Motta San Giovanni. In particolare al Km 6 della Sp21 uno smottamento ha provocato il cedimento di parte della carreggiata limitando da subito la circolazione.

Il settore viabilità della Città Metropolitana di Reggio Calabria, prontamente allertato dall’Amministrazione comunale, è intervenuto per la messa in sicurezza attraverso la delimitazione e la segnalazione dell’area interessata dallo smottamento.

Martedì mattina, tecnici del Comune e della Città Metropolitana di Reggio Calabria hanno svolto un sopralluogo per verificare lo stato dei luoghi e disporre primi interventi volti alla sicurezza della circolazione. Si è convenuto, considerate le precarie condizioni, di limitare con apposita ordinanza la circolazione dei mezzi pesanti.

Il sindaco Giovanni Verduci, dopo aver ringraziato la Città Metropolitana per la tempestività del primo intervento, ha chiesto al sindaco Giuseppe Falcomatà la convocazione, con tutta l’urgenza del caso, di una riunione tecnico-operativa con tutti gli Uffici competenti al fine di valutare nel dettaglio i danni provocati dallo smottamento, programmare interventi per il ripristino delle condizioni di sicurezza, individuare fonti di finanziamento.

“La Sp21 Lazzaro-Motta San Giovanni – dichiara il sindaco Verduci – è l’unica via di accesso al centro abitato di Motta San Giovanni, non ci sono alternative. L’unica strada percorribile dai mezzi di soccorso, dai pullman che, quotidianamente, vengono utilizzati dai tantissimi studenti che frequentano le scuole a Reggio Calabria”.

“Nel tratto interessato – aggiunge il primo cittadino mottese – insistono sottoservizi importanti quali la rete di energia elettrica, il gas, telecomunicazioni, rete idrica e fognatura. Reti già parzialmente danneggiate dallo smottamento di lunedì notte e che, se ulteriormente esposte a fenomeni di questo tipo, potrebbero isolare l’intera comunità, venendo così interrotti servizi essenziali e causando ulteriori danni economici e sociali”.

“Per tutti questi motivi – conclude Verduci – ho chiesto al sindaco Giuseppe Falcomatà, al vicesindaco Riccardo Mauro e al consigliere metropolitano delegato alla viabilità Demetrio Marino un incontro urgente, certo che presteranno, come sempre, la giusta attenzione alle esigenze della nostra comunità”.

Leggi qui!

La lezione di Roberto Vecchioni: “Reggio Calabria cerca la felicità e vivi”

di Grazia Candido (foto Antonio Sollazzo) – La sua è una continua battaglia per trovare …