Reggio: Presentata ufficialmente la candidatura a Capitale Europea della Cultura 2019 PDF Stampa E-mail
Martedì 17 Settembre 2013 14:33

reggiocapitalecultura2019
Parte ufficialmente a Reggio Calabria la corsa alla candidatura della città a Capitale Europea della Cultura 2019. A presentare il progetto, formalmente inoltrato attraverso una delibera

licenziata dal Municipio reggino, questa mattina presso la Prefettura della città dello Stretto tutti i maggiori attori istituzionali del territorio, uniti, sotto la guida del Prefetto Vittorio Piscitelli, a far fronte comune per un obiettivo che rappresenterebbe motivo di grande lustro, nonché grande occasione di sviluppo, per l'intera città.

 

Accanto al Prefetto Piscitelli c'erano il Questore di Reggio Guido Longo, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Lorenzo Falferi, il Comandante della Guradia di Finanza Alessandro Barbera e del Corpo Forestale Giorgio Maria Borrelli, il Presidente della Camera di Commercio Lucio Dattola e di Confindustria Andrea Cuzzocrea, i Rettori della Mediterranea Pasquale Catanoso e dell'Università per Stranieri Salvatore Berlingò, assieme al Presidente della Sogas Carlo Porcino, alla Direttrice della filiale reggina di Poste Italiane Carolina Picciocchi, al Presidente del Consiglio Regionale della Calabria Francesco Talarico, all'Assessore regionale alle Attività Produttive Demi Arena, al Presidente della Provincia di Reggio Giuseppe Raffa, a ai rappresentanti della Commissione Straordinaria Giuseppe Castaldo e Carmelo La Paglia.

Un obiettivo che come ricorda il Prefetto Piscitelli, vero e proprio motore dell'iniziativa, è il frutto ''di un lavoro condotto in stretta sinergia tra tutti gli attori istituzionali coinvolti, una sfida difficile sulla quale però è necessario credere con fermezza, con l'obiettivo di liberare Reggio dai pregiudizi che la vogliono da sempre protagonista in negativo nel panorama nazionale. Da parte mia - ha concluso il Prefetto - si tratta di un atto d'amore nei confronti di questa città, nonché un atto dovuto anche in considerazione delle sue enormi potenzialità''.

reggiocapitalecultura2019bisA presentare il progetto il Professor Francesco Adornato, Presidente del Comitato Scientifico selezionato tra le maggiori personalità del panorama culturale cittadino. ''La candidatura punterà sul binomio passato futuro - ha spiegato il Professore - rivendicando da un lato il ruolo baricentrico che per millenni la città di Reggio ha avuto in quanto crocevia delle rotte commerciali e culturali del Mediterraneo e dall'altra le enormi potenzialità che la città possiede come porta ideale di comunicazione tra la cultura dei popoli europei e quelli del Nord Africa''. Concetti che è possibile rintracciare anche nello splendido logo che rappresenterà la città nella corsa a Capitale Europea nel 2019, commissionato dal Comitato Scientifico, che racchiude in sé tutte le principali caratteristiche concettuali che stanno alla base del progetto.

Reggio si troverà a fronteggiare la candidatura di altre città italiane (Perugia-Assisi, Venezia, Ravenna, Siracusa, Palermo e Urbino) che rappresenteranno l'Italia - l'altro posto è riservato alla Bulgaria - nella corsa al fregio di Capitale Europea della Cultura 2019.

Un percorso, avviato con la delibera del Comune di Reggio Calabria, con la quale sarà presentato il progetto nei prossimi giorni, affiancato in termini economici e progettuali anche dalla Provincia di Reggio Calabria e dalla Regione Calabria e che si avvarrà da qui ai prossimi mesi di importanti collaborazioni con soggetti privati.

''Si tratta di un'iniziativa - ha commentato il Presidente del Consiglio Regionale Francesco Talarico - che va nella giusta direzione del riscatto della nostra terra dagli stereotipi nazionali che molto spesso ne oscurano le iniziative positive''.

''Già la partecipazione a questo importante traguardo - ha aggiunto l'Assessore Arena - è di per sé una vittoria per l'enorme patrimonio progettuale che lascerà alla nostra città, aiutando ad accrescere la consapevolezza dell'enorme patrimonio culturale di cui dispone''.

Ringraziamenti a tutti gli attori coinvolti, a partire dal Prefetto Piscitelli, sono giunti dal Presidente della Provincia Giuseppe Raffa. ''La stessa partecipazione a questa iniziativa - ha commentato Raffa - rappresenta di per sé una prova di dialogo importante, soprattutto in termini di sinergia tra le istituzioni che in questo modo mettono a disposizione della città i contenuti elaborati in ambito progettuale''.

Di progetto ambizioso hanno parlato i Rettori Catanoso dell'Università Mediterranea e Berlingò dell'Università per Stranieri, che si sono soffermati sugli aspetti storici e culturali e sulle e normi potenzialità offerte dalle risorse presenti sul territorio.

Una sfida immediatamente colta anche nell'intervento del Commissario reggino Giuseppe Castaldo. ''Si tratta di un progetto - ha commentato Castaldo - che mira a qualificare il territorio, creando occupazione soprattutto in ambito giovanile''.

 
WideAdatta allo schermo

Ultime notizie

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Strill.it su Fb

v1.1