Home / CITTA / Vibo Valentia / Network mediterraneo, costituita filiera: aderiscono 7 comuni

Network mediterraneo, costituita filiera: aderiscono 7 comuni

E’ decorso lo scorso 31 gennaio il termine fissato dal Comitato promotore della candidatura nel cratere del vulcano Stromboli come fenomeno naturale Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, secondo il VII Criterio della Convenzione sul Patrimonio Mondiale. Ecco i numeri. Sono pervenute le adesioni di ben 17 soggetti istituzionali e sociali che hanno entusiasticamente deciso di partecipare a questo processo e puntare al prestigioso riconoscimento e alla valorizzazione del fenomeno in chiave culturale e turistica.

Hanno aderito i comuni di: Cinquefrondi, rappresentato dal Sindaco Michele Conia, Nicotera (Commissario Straordinario Antonio Valente), Vibo Valentia (Sindaco Elio Costa), San Procopio (Sindaco Eduardo Lamberti Castronuovo), Maropati (Sindaco Fiorenzo Silvestro) Drapia (Sindaco Antonio Vita) e Taurianova (assessori: alle politiche culturali Luigi Mamone e allo spettacolo Raffaele Loprete ), per una popolazione complessiva di ben 66.400 abitanti.

Hanno aderito inoltre ben 10 associazioni culturali: Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia della Provincia di Reggio Calabria, Pro Loco Morgetia di San Giorgio Morgeto, Pro Loco “La Coppa Vitrea” di Varapodio, Associazione culturale “Geppo Tedeschi” di Oppido Mamertina, Associazione culturale “Nuovamente” di Rosarno, Associazione culturale “Medma Arte” di Rosarno, Associazione culturale “Enotria” di Delianuova, Associazione culturale “Auser – Madre Teresa di Calcutta” di Taurianova, Leo Club Host “Vittoria G.D. Porcelli” di Reggio Calabria, Associazione culturale “Ars Musica” di Oppido Mamertina.

Il comitato promotore e fondatore del “Network Mediterraneo”, composto da Francesca Agostino, Marzia Matalone, nonché dalle associazioni culturali Roubiklon di Lubrichi (Santa Cristina d’Aspromonte) e CulturalMente di Amato di Taurianova, rispettivamente presiedute da Rocco Polistena e Maria Fedele, in una nota congiunta, esprime grande soddisfazione per l’elevato tasso di adesione, che interessa una vasta porzione del territorio, con ben 7 comuni per un totale di oltre 66.400 abitanti che potranno essere orgogliosi di essere parte attiva di un progetto rivolto alla promozione del territorio.

Il Comitato rivolge anche un sentito ringraziamento, oltre che ai sindaci e commissari straordinari delle città aderenti, anche alle numerose realtà associative (dalle Pro Loco alle associazioni culturali attive sul territorio di numerosi comuni calabresi), per la partecipazione attiva a questo processo.

Già programmati i prossimi steps, che vedranno la predisposizione dell’istruttoria tecnica e la trasmissione del dossier di candidatura agli uffici ministeriali competenti nonché alla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, corredata dall’elenco delle sottoscrizioni prevenute, nonché degli allegati relativi alla descrizione geofisica del fenomeno oltre che dell’impatto sociale della bellezza suprema del fenomeno sulla cultura locale, con particolare riferimento all’arte visiva, alla fotografia, alla poesia e alla letteratura.

Il Network Mediterraneo si occuperà inoltre di marcare l’importanza del riconoscimento in chiave turistica, considerato il forte potenziale attrattivo, a livello mondiale, di questo elemento caratteristico di un paesaggio unico al mondo.

Il Comitato esprime infine la propria grandissima soddisfazione per aver riscontrato la capacità di coesione di comunità politiche e realtà associative calabresi, che credono nel valore della straordinaria bellezza della nostra terra.

Leggi qui!

Attività della Forestale a tutela del settore agroalimentare nel vibonese

La prevenzione ed il contrasto agli illeciti nel settore agroambientale costituiscono uno degli obiettivi primari …