• Home / CITTA / Reggio Calabria / Reggio Calabria, Gabriella Andriani: “Sindaco, solo fumo negli occhi!”

    Reggio Calabria, Gabriella Andriani: “Sindaco, solo fumo negli occhi!”

    Ci eravamo consegnati al silenzio, limitandoci a contare alla rovescia i giorni che ci separano dalla scadenza elettorale per il rinnovo del Comune di Reggio, ma ci giungono continue e molteplici sollecitazioni da cittadini  esasperati che, dai vari quartieri,  ci invitano a segnalare i disagi della quotidianità urbana.

    Dalle discariche a cielo aperto divenute strutturali,  all’assenza o insufficenza di illuminazione edinvasione degli alberi non curati che insistono sugli affacci delle abitazioni, senza ovviamente tralasciare le buche  coperte approssimativamente che si sono trasformate in “voragini”.

    In particolare siamo stati interessati da coloro che percorrono giornalmente la Via Reggio Campi II tronco, i quali, nel tratto dal Parco Fiamma fino alla Chiesa di S. Paolo alla Rotonda, sono costretti a compiere dei veri “slalom” a rischio di collisione, per non danneggiare veicoli e pneumatici, stante la condizione del manto stradale. Ci si chiede quale sia stata la “ ratio” adottata, asfaltando solo il tratto che inizia poco dopo il Parco Fiamma e prosegue  fino al Cimitero di Condera.

    Altra criticità da menzionare è la prima rotatorio del Viale Europa che ha sostituito i semafori e non essendo sufficientemente visibile, nelle ore notturne, rischia di provocare incidenti. E quest’opera, tutt’altro che encomiabile e’ tata fortemente voluta dall’Amministrazione per ragioni di sicurezza e smaltimento traffico:  si e’ ottenuto il contrario!

    Infine,  sarebbe urgente eliminare le “buche” imponenti al centro dell’incrocio tra la via Firenze e la via Placido Geraci che rendono altrettanto insicuro il doppio senso.

    Questi, solo alcuni degli infiniti problemi , che limitano e/o mettono a rischio la viviblità dei reggini.

    Si richiama l’Amministrazione alla responsabilità, invitandola ad occuparsi tra un’inaugurazione e l’altra da campagna elettorale,  a sanare la deficenze urbane. Siamo comunque consapevoli che il generale riaccredito di una civile immagine della città, può essere solo procrastinato alla cessazione di questa inadeguata gestione.

    Ogni iniziativa che vorrebbe evidenziare un miglioramento, intrapresa da Sindaco ed adepti,  si palesa solamente “fumo negli occhi”.

    Responsabile MAC

    Gabriella ANDRIANI