• Home / In evidenza / Reggio Calabria, Marra(M.A.P.): ‘Incompetenza e arroganza nella gestione dei servizi pubblici della città’

    Reggio Calabria, Marra(M.A.P.): ‘Incompetenza e arroganza nella gestione dei servizi pubblici della città’

    Riceviamo da Pietro Marra (Fap):

    Tutto il centro storico senz’acqua dalle 13:00 alle 23:00 e allagamento della Via Eremo Condera Diramazione Postorino a causa di una manovra idraulica sbagliata.

    Sono le ore 13: 00 di venerdì 6 settembre c.a. quando in tutto il centro storico e nella IV circoscrizione viene a mancare improvvisamente l’acqua potabile. Ovviamente sono state molteplici le segnalazioni dei cittadini fatte agli Uffici Comunali per comunicare la mancanza del “prezioso liquido”, e fin qui sembrerebbe rientrare nella normalità, visto che oramai ci siamo abituati a subire disservizi del genere senza il dovuto preavviso alla popolazione.

    L’avvenimento che apparentemente sembrerebbe rientrare nella normalità dei casi, si è rivelato invece un caso di improvvisata manutenzione, attivata nel peggiore dei modi, senza pensare al disagio causato ai cittadini rimasti a secco, ma soprattutto al fatto che l’ondata di piena dovuta allo scarico del troppo pieno del serbatoio di Condera, scorrendo lungo la Via Diramazione Postorino avrebbe potuto causare gravi danni alle cose e mettere a repentaglio l’incolumita delle persone, soprattutto dei bambini che nel pomeriggio solitamente giocano lungo il vallone Mariannazzo.

    Fortunatamente, a parte l’allagamento dei cortili e dei piani terra di alcune abitazioni ubicate lungo la Diramazione Postorino, non si sono registrati danni alla persone.

    Veniamo alla causa che ha fatto temere il peggio per le cose e le persone, segnalato da alcuni cittadini ai Vigili Urbani, i quali hanno risposto che non era di loro competenza intervenire in merito al fatto, in quanto il problema era già stato segnalato al tecnico comunale reperibile. Come se la competenza in caso di prevenzione dell’incoluimità delle persone si può affidare a un idraulico. Si è trattato di una scellerata manovra di chiusura della saracinesca posta lungo la condotta in uscita del serbatoio di Condera. Tale operazione a fatto sfiorare il serbatoio, causando una pericolosa fuoriuscita di acqua (circa 100 litri /secondo) che scorrendo lungo la Diramazione Politi ha gettato nel panico tutti gli abitanti.

    Tutto e bene quel che finisce bene”, ma non si può assolutamente pensare di poter gestire i servizi pubblici, nella fattispecie lo schema idrico della città, affidandolo a degli incompetenti, arroganti. Se poi ci mettiamo anche l’omissione di atti d’ufficio da parte dei Vigili Urbani, allora abbiamo veramente superato di gran lunga il livello di civiltà e lo spirito di servizio che ogni amministrazione pubblica deve avere nei confronti della cittadinanza.

    DistintiSaluti

    Reggio Cal. Lì 08-09-2019————–

    Il Presidente del M.A.P. Pietro Marra