• Home / CITTA / Reggio Calabria / Collettivo La Strada “Sulla Gallico-Gambarie chiediamo un consiglio comunale aperto”

    Collettivo La Strada “Sulla Gallico-Gambarie chiediamo un consiglio comunale aperto”

    Il Collettivo La Strada invita il Sindaco della Città Metropolitana a convocare un Consiglio Metropolitano a seduta aperta, come possibile secondo Statuto e Regolamento della Città Metropolitana, per chiarire il destino della costruenda strada Gallico – Gambarie.

    Nei giorni scorsi, come Collettivo, abbiamo seguito con attenzione e vicinanza la vicenda dei lavoratori della Gallico – Gambarie e, da cittadini, temiamo non solo per il loro futuro, ma per il futuro di tutta l’opera e, dunque, di tutta l’area della Vallata del Gallico e delle aree interne.

    Purtroppo, quando parliamo di opere pubbliche, l’esperienza in questa terra ci insegna che nel momento in cui si inizia a ritardare i pagamenti dei lavoratori, a procedere a singhiozzo con le attività previste per la realizzazione dell’opera, rischiamo di ritrovarco davanti a una ennesima incompiuta.

    Abbiamo letto che l’Ente appaltante, ovvero la Città Metropolitana, è in regola con i pagamenti e, dunque, un Consiglio Metropolitano a seduta aperta è anche un’occasione a garanzia dell’Ente stesso, una possibilità di definire la situazione pubblicamente con tutti gli attori e di trovare, insieme, le strategie di risoluzione delle eventuali problematiche.

    Si tratta di un necessario esercizio di trasparenza amministrativa, tanto più indispensabile quanto dal destino della Gallico – Gambarie derivano anche, strategicamente, il destino dei nostri giovani e di tutte le opportunità lavorative connesse al turismo e  allo sviluppo sostenibile di tutta l’area interessata. Nonché la vita delle comunità, delle fasce più deboli in primis, della Vallata e, più in generale, la relazione mare-montagna per tutto il comprensorio reggino.

    Non vogliamo che la questione urgentissima dei lavoratori, che va affrontata con la pronta e regolare corresponsione degli stipendi, sia la punta di un iceberg contro cui tutta la comunità metropolitana rischia di sbattere. La causa dei lavoratori della Ga-Ga è la causa di tutta la Città Metropolitana.

    Per questi motivi chiediamo che il Sindaco convochi una seduta aperta del Consiglio Metropolitano, è in gioco il destino di questa terra.