• Home / In evidenza / L’Amministrazione Comunale di Polistena intitola la pista di elisoccorso a Flavio Scutellà

    L’Amministrazione Comunale di Polistena intitola la pista di elisoccorso a Flavio Scutellà

    L’Amministrazione Comunale con delibera di Giunta n. 142 approvata in data odierna, ha intitolato la pista di elisoccorso realizzata nel piazzale antistante l’ospedale a Flavio Scutellà, il bimbo di appena 12 anni originario di Scido deceduto il 29 ottobre del 2007 a seguito di un caso di malasanità accertato giudizialmente presso l’ospedale di Polistena.

    L’intitolazione decisa dall’Amministrazione Comunale precede il via libera dell’ENAC alla messa in funzione della pista. L’ENAC infatti in una comunicazione successiva alla trasmissione degli atti da parte del Comune ha richiesto una serie di ulteriori adempimenti e documenti propedeutici all’autorizzazione. Tra le prescrizioni appunto, vi è l’obbligo per il comune di denominare l’elisuperficie.

    L’Amministrazione Comunale, integrando e completando tutti i documenti richiesti dall’ENAC, ha ritenuto dunque di procedere all’intitolazione dell’eliporto al piccolo Flavio Scutellà.

    All’epoca dei fatti il caso Scutellà insieme a quello di Federica Monteleone, così come in tutti quelli che sono seguiti sino alle cronache più recenti, ha suscitato profonda commozione nell’intera comunità calabrese, che indignata ed emozionata, si è stretta attorno ai genitori ed ai familiari in quei momenti terribili.

    Il Sindaco Michele Tripodi dopo l’adozione della delibera ha dichiarato: “Oggi l’Amministrazione popolare di Polistena scrive una bella pagina di storia perché per una volta non si celebrano le gesta di personaggi famosi, ma semplicemente potrà rivivere in eterno il ricordo di un bimbo innocente strappato alla vita. Purtroppo nessuno di noi potrà restituire al mondo il piccolo Flavio, ma la decisione di oggi intreccia tanti significati, incoraggia tutte le persone che hanno amato Flavio in vita e coloro che, avendo un ruolo di responsabilità, devono battersi per la tutela del diritto alla salute, per il rilancio dell’ospedale di Polistena, per una sanità pubblica accessibile ed efficiente” Il Sindaco Tripodi ha continuato: “Conservo ancora il ricordo dei funerali di Flavio a Santa Giorgia di Scido, a cui sono stato presente riservatamente pur non conoscendo la sua famiglia che subito dopo la morte con grande dignità ed umiltà ha deciso di donare gli organi ed a cui mi sento, oggi come allora, rispettosamente vicino.”

    Con questa intitolazione rimarrà al mondo una traccia incancellabile di Flavio Scutellà e con essa la necessità di migliorare e creare nuovi servizi per salvare vite umane come la pista dell’elisoccorso dell’ospedale di Polistena.

    La delibera approvata chiude ogni altro adempimento del comune necessario all’attivazione che giungerà a breve, una volta acquisita l’autorizzazione ai voli dell’Enac.