Home / In evidenza / Mimmo Lucano: “Sono sereno, siamo obbligati a credere che la giustizia esiste”

Mimmo Lucano: “Sono sereno, siamo obbligati a credere che la giustizia esiste”

Il tribunale di Locri ha rigettato l’istanza presentata dai legali di Mimmo Lucano, gli avvocati Antonio Mazzone e Andrea D’Aqua, che avevano chiesto la revoca della misura cautelare del divieto di dimora a Riace: «La misura cautelare è come aver subito una pena prima dell’inizio del processo» – ha dichiarato ai giornalisti appena arrivato a Locri questa mattina. «Sono sereno, non c’è altra soluzione.

Mi rimane la consapevolezza che ci sono tante persone che subiscono cose più gravi e ci sono tantissime persone solidali con me e che condividono con me ideali politici. Inutile negarlo, in questa storia c’entra molto la politica. Io ho scelto di essere vicino alle persone che non hanno voce, immagino sempre una società umana e non disumana. Siamo obbligati a credere che la giustizia esiste, alcune volte sembra che si orienti ad essere alle categorie sociali che occupano posti più importanti».

Leggi qui!

Reggio Calabria – Ritorna l’appuntamento con l’Infiorata Corpus Domini a Gallico

Si rinnova l’appuntamento annuale con l’ Infiorata Corpus Domini 5° edizione a cura dell’Azione Cattolica …