• Home / CITTA / Reggio Calabria / L’associazione Cult3.0 inaugura la sede di Palmi

    L’associazione Cult3.0 inaugura la sede di Palmi

    Nasce da un progetto di amicizia, solidarietà e inclusione sociale la nuova sede dell’associazione Cult3.0, che sarà inaugurata a Palmi con un evento aperto al pubblico e la benedizione di monsignor Antonio Morabito, domani (mercoledì 19 giugno) alle ore 18 e 30 in via Sardegna.

    A fare gli onori di casa insieme alla portavoce dell’associazione Cult3.0 Emilia Condarelli, il referente della sede di Palmi Tony Filippone, coadiuvato dalla vice-referente Maria Luisa Naso. Madrina dell’evento la campionessa reggina Anna Barbaro, bronzo nel paratriathlon all’europeo di Tartu in Estonia e argento, proprio in questi giorni, alla Coppa del mondo a Besançon. L’atleta, che combatte per sconfiggere i pregiudizi anche nello sport e con la sua vita d’impegno e tenacia è testimonial della possibilità di vincere e avere successo nonostante le difficoltà, racconterà la sua esperienza.

    A patrocinare l’iniziativa, il sindaco Giuseppe Ranuccio e gli assessori, alle Politiche sociali, Alessia Avventuroso e, alla Cultura, Wladimiro Maisano.

    All’incontro sono previsti gli interventi del presidente del Futsal Polistena, Marcello Cordiano, che con l’associazione Cult3.0 condivide percorsi di inclusione sociale,  del filosofo Gianfranco Cordi e del tecnologo alimentare Antonio Paolillo.

    L’apertura della sede palmese di Cult3.0 coincide con il battesimo del progetto “All Inclusive, musica per l’inclusione” e dell’omonima “band aperta”, che si esibirà per la prima volta in assoluto, guidata dal percussionista Enzino Barbaro, alias Enzino Y e composta anche da Paolo Melograni alla lira calabrese e Tony Filippone alla batteria.