Home / CITTA / Reggio Calabria / Bovini lasciati liberi in fondo pubblico, 3 allevatori deferiti nel reggino

Bovini lasciati liberi in fondo pubblico, 3 allevatori deferiti nel reggino

I carabinieri della Compagnia di Taurianova e del Reparto carabinieri forestali del Parco nazionale d’Aspromonte hanno segnalato all’autorità giudiziaria di Palmi tre allevatori di bovini accusati di aver introdotto e abbandonato animali in fondo pubblico nonchéper pascolo abusivo e malgoverno di animali.

 

In particolare,  i militari della Stazione di Molochioassieme ai colleghi forestali della Stazione Carabinieri parco di San Giorgio Morgeto, domenica scorsahanno svolto un mirato servizio in localitàTrepitòal fine di individuare i proprietari di un branco di animali che era stato segnalato pascolare nelle strade.

Nel corso del serviziosono state notate tre mandrie distinte di circa 18 capi di bovini che, liberamente e senza governo, pascolavano lungo la sp50 e all’interno delle vie del villaggio Trepitò, causando un potenziale pericolo per la circolazione stradale. Gli accertamenti svolti sugli animali, censiti in banca dati, hanno consentito di attribuire la proprietà a tre distinte aziende di allevamentoi cui proprietari dovranno rispondere di introduzione di animali in fondo pubblico e pascolo abusivo.Gli stessi saranno altresì sanzionati amministrativamente per malgoverno di animali.

L’intervento dei militari dell’Arma, rientra nella più ampia azione di contrasto al fenomeno dei cosiddetti “bovini vaganti” svolta dai Carabinieri,anche mediante alla costante partecipazioneall’attività della “task force” interforze coordinata dalla Prefettura di Reggio Calabria istituita per contrastare il fenomeno, diffuso soprattutto nel territorio della Piana di Gioia Tauro.

 

 

Leggi qui!

Patrocinio europeo per Traversata dello Stretto, Siclari ‘Grazie presidente Tajani’

“È un riconoscimento importante per la mia città e per tutta la Calabria e voglio …