Home / CITTA / Reggio Calabria / Al via Rock ‘n roll in the summer, ossigeno puro per le undici band locali

Al via Rock ‘n roll in the summer, ossigeno puro per le undici band locali

«Nel nostro territorio non ci sono realtà che favoriscono le band emergenti, il nostro prodotto interno. Per questo la scommessa, sei anni fa, era stata quella di tirare fuori dalle cantine in cui suonavano i gruppi emergenti e dare loro un palco e tutta la dignità che gli artisti meritano».

Come racconta Teresa Mascianà, presidente dell’Associazione Laboratori musicali, era nata da questa premessa la prima edizione di Rock ‘n roll in the summer.
«Oggi noi ancora siamo qui e teniamo duro siamo riusciti a trovare 11 band che compongono musica e scrivono i loro testi e siamo orgogliosi di vederli sul palco».
La manifestazione, organizzata in programma il prossimo 22 giugno, a partire dalle 18, a Spazio Lupardine, è stata presentata ieri pomeriggio nel locale Interzone, in via Torrione n. 63 nel corso di una partecipata conferenza che ha visto coinvolti e partecipi i musicisti che si esibiranno durante il festival.
Doppiamente sottolineata l’importanza dei luoghi: da un lato spazio Lupardine, isola felice della musica, sulla collina di Pentimele, posto in cui ritrovarsi per condividere pomeriggi e serate, come è accaduto, solo per citare gli ultimi eventi, in occasione del 25 aprile e dell’uno maggio.
Dall’altro la possibilità di supportare le band locali, lo slogan della manifestazione, dare spazi in una città in cui gli spazi mancano, poter garantire agli artisti di esibirsi e far conoscere i loro lavori. Quasi una missione quella del presidente Mascianà che, dopo aver lavorato all’estero e fatto esperienze musicali lontano, ha preferito rimanere a Reggio e poter dare ossigeno e possibilità alla musica. Per questo Rock ‘n roll in the summer, rappresenta uno dei suoi motivi d’orgoglio, un evento che entusiasma e che fa ben sperare per il futuro della musica alle nostre latitudini. La parola d’ordine della manifestazione è: “Support Your local Band”, ossia lo slogan che sostiene e supporta l’ascolto della musica emergente locale, quella esclusa dai favori della potente industria discografica. Undici band locali che negli anni precedenti non avevano mai suonato nella manifestazione (questa è la condizione imprescindibile per partecipare) si esibiranno sul palco immerso nel verde, per testimoniare che il rockn roll, non solo non è morto, ma che invece è capace di infuocare gli animi ed emozionare oggi più che mai. L’inizio è previsto alle 18 con il Jin Sonic Party di Alex Perdido che proseguirà nell’area B per tutta la durata dell’evento. Dalle 19 in partenza la line-up dei gruppi che si esibiranno per 20 minuti ciascuno: Askenazel, Favillas, Luframilia, Cagliostro, Reggae Sound System, Rock canapè, Kastigo, Effimera, N.E.M., Skassamenti, Atomlord.

Leggi qui!

Reggio Calabria, Olimpiadi di Astronomia: in 140 accedono alla seconda fase

Reggio Calabria – Il Planetario festeggia i 50 anni dell’uomo sulla Luna

Cade domani il cinquantesimo anniversario dall’allunaggio. Il 16 luglio del 1969, infatti, l’Apollo 11 viene …