• Home / CALABRIA / A Gambarie addestramento personale Speleo Alpino Fluviale dei Vigili del Fuoco

    A Gambarie addestramento personale Speleo Alpino Fluviale dei Vigili del Fuoco

    Il personale del nucleo Speleo Alpino Fluviale del Comando di Reggio Calabria nei
    giorni scorsi è stato impegnato in quattro esercitazioni che si sono tenute presso
    l’impianto di risalita di Gambarie, gestito dalla cooperativa Aspro service, che va da
    Piazza Mangeruca a Monte Scirocco.

    Durante le esercitazioni è stato simulato il blocco accidentale dell’impianto con la
    successiva evacuazione delle persone rimaste sui seggiolini.
    Nelle quattro giornate sono state effettuate diverse simulazioni in parti differenti
    del tracciato in modo di testare più scenari con diverse difficoltà operative.
    Oltre al personale del Comando di Reggio Calabria hanno preso parte
    all’esercitazione anche operatori del nucleo SAF del Comando di Vibo Valentia. In tutto
    alle esercitazioni hanno preso parte 27 unitàSAF Vigili del Fuoco.
    La manovra messa a punto dai Vigili del Fuoco e sperimentata in questa occasione
    permetterà di effettuare i futuri interventi in minor tempo limitando gli effetti negativi
    causati dall’esposizione al freddo dei soccorsi.
    La simulazione è stata utile, anche, per meglio standardizzare le procedure
    operative tra il personale dei due Comandi.
    I risultati delle esercitazioni sono confortanti poiché il duro lavoro, cui sono stati
    sottoposti gli operatori, ha permesso di verificare che si è giunti ad un buon livello
    operativo.
    Mettere a sistema le conoscenze del personale dei due Comandi ha permesso di
    incrementare il numero di operatori che potranno intervenire nei vari scenari essendo
    padroni di quelle tecniche che dovranno utilizzare in caso di reali interventi in entrambe
    le province.
    Coscienti della risposta che il cittadino si attende, in caso bisogno, i Vigili del
    fuoco continuano a mettere in atto tutto quanto è necessario preparandosi in modo da
    offrire il migliore intervento possibile in funzione dei compiti che lo Stato ha loro
    affidato.
    Arch. Antonino COSTANTINO