Home / CITTA / Reggio Calabria / Spiagge e fondali puliti, le coste calabresi si sono tinte di giallo

Spiagge e fondali puliti, le coste calabresi si sono tinte di giallo

Oggi molte spiagge calabresi si sono colorate di giallo grazie ai volontari di Legambiente Calabria che per la campagna “Spiagge e fondali puliti” hanno dato una ripulita a luoghi che non meritano di essere sporcati da nessuno. Spiagge e fondali sono stati ripuliti grazie anche al coinvolgimento di diverse scolaresche guidate dai Circoli legambientini.

Alcune delle iniziative organizzate nella mattinata di oggi sono state svolte nelle spiagge di San Ferdinando grazie al Circolo di Cittanova; nella costa di Corigliano-Rossano grazie al Circolo locale e a Roccella dove ha operato il Circolo Roccella Jonica Costa dei Gelsomini. Anche il Circolo di Stalettì ha contribuito a ripulire la spiaggia di Soverato e il Circolo di Girifalco con la collaborazione di molti studenti delle scuole medie hanno operato a Squillace Lido.
Anche le spiagge del vibonese sono state assalite dai legambientini del Circolo di Vibo, oltre ai volontari si sono armati di guanti e sacchi per rifiuti anche gli studenti di alcune scuole di Vibo Valentia e le guardie della Capitaneria di porto. Nel cosentino Legambiente Calabria ha organizzato azioni di pulizia a San Lucido e a Paola.
Tanti volontari e tante spiagge e fondali ripuliti dai rifiuti si sono registrati oggi ed il bello è che ci saranno altre iniziative che ricadono nella campagna “Spiagge e Fondali puliti” come quella dell’uno giugno che vedrà il Circolo di Petilia Policastro a ripulire la foce del Crocchio a Cropani Marina.
Oltre alla storica campagna di questo fine settimana di maggio oggi Legambiente è stata impegnata anche nel gestire l’Estradays in alcune scuole cosentine dove sono stati piantumati piantine di timo, limone, lavanda e piantine primavera oltre a due melograni. Altro impegno della giornata per il Circolo Legambiente Catanzaro è stato quello dello sciopero per il clima che ha visto una bella partecipazione in piazza

Leggi qui!

Decreto Sanità, Mangialavori: «I calabresi si aspettavano altro»

«In alcune zone della Calabria un paziente deve aspettare tre mesi per sapere se ha …