• Home / CALABRIA / Campo Calabro – Vulnerabilità sismica: chiusura parziale Scuole Elementari Centro

    Campo Calabro – Vulnerabilità sismica: chiusura parziale Scuole Elementari Centro

    Con Ordinanza n. 5 del 24 maggio 2019 il Sindaco ha disposto la restrizione dell’uso di parte dell’edificio scolastico “Scuole Elementari Centro” di Via Risorgimento. L’ordinanza contingibile ed urgente fa seguito alla nota del 23 maggio con la quale l’Ufficio Tecnico ha comunicato i risultati della verifica di vulnerabilità sismica disposta dall’amministrazione sull’immobile in oggetto che attualmente ospita la scuola secondaria di primo grado del Comune.

    Il provvedimento non riguarda l’intero edificio ma è limitato ai corpi C e D dello stesso (che attualmente ospitano al piano inferiore segreteria ed altri uffici ed al piano superiore tre aule ed un blocco di servizi igienici) . Rimane quindi inalterata la destinazione delle altre parti dell’immobile così per come utilizzate attualmente mentre quelle interessate dall’ordinanza sono già state interdette ad ogni uso dal 24 maggio. La chiusura non pregiudica in alcun modo la prosecuzione delle attività didattiche peraltro giunte alla loro conclusione stante i provvedimenti organizzativi in corso di adozione di concerto con la Dirigenza dell’Istituto . L’ordinanza che prevede l’esclusione di ogni attività nei corpi risultati deficitari sotto il profilo della vulnerabilità sismica permarrà fino alla conclusione dei lavori di adeguamento strutturale dello stesso edificio che di certo comporteranno tempi non brevi.

    Ci troviamo – ha dichiarato il Sindaco Sandro Repaci – di fronte ad una nuova e prevedibile difficoltà sempre legata alla tela di Penelope dell’edilizia scolastica per la quale questo comune ha speso negli anni risorse ingentissime con risultati non all’altezza delle necessità . Il finanziamento da noi ottenuto nell’agosto scorso dal MIUR  ci ha consentito  di esperire una serie di accertamenti volti alla tutela della sicurezza degli alunni e di quanti lavorano negli edifici scolastici e nel contempo di ottenere i fondi necessari per la progettazione dei lavori di adeguamento e ristrutturazione. Di concerto con la Dirigente Scolastica stiamo vagliando le azioni necessarie al fine di garantire una normale ripresa a settembre di ordinate e non disagevoli attività didattiche nel quadro di una programmazione già messa in campo e che comprenderà inevitabilmente anche le azioni da prevedersi a seguito dell’inizio, oramai prossimo, dei lavori di adeguamento strutturale della Scuola Materna Centro di Via Tenente Galimi. Stiamo lavorando per trasformare queste difficoltà in una opportunità da cogliere per intervenire in maniera profonda e radicale sul patrimonio edilizio scolastico che deve essere all’altezza, in sicurezza, estetica, vivibilità, decoro ,delle aspettative dei cittadini e delle tradizioni culturali e civili della nostra comunità . Condivideremo questo processo nelle sedi istituzionali , con i genitori e con la Dirigenza Scolastica “.