Home / In evidenza / Un arresto per taglio abusivo all’interno del parco nazionale d’Aspromonte

Un arresto per taglio abusivo all’interno del parco nazionale d’Aspromonte

Ieri, nell’ambito di un servizio di controllo straordinario del territorio finalizzato alla repressione dei reati ambientali, i Carabinieri Forestali della Stazione Parco di Oppido Mamertina, assieme ai militari della locale Stazione Carabinieri e a quelli dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Vibo Valentia, hanno arrestato in flagranza di reato G.R., 54enne di Santa Cristina d’Aspromonte, già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo è stato sorpreso in località Vono, agro di Oppido Mamertina all’interno del Parco Nazionale d’Aspromonte, a tagliare e a caricare sul proprio autocarro senza autorizzazione delle piante di leccio. Al momento dell’intervento, i militari operanti hanno trovato 192 piante tagliate.
L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Leggi qui!

Il Comitato pro aeroporto dello Stretto ottiene un tavolo ministeriale

In occasione della riunione del Consiglio dei Ministri, realizzata presso la Prefettura di Reggio Calabria, …