Home / In evidenza / Caso Sissy Trovato – Sulla sua arma assenza di tracce biologiche

Caso Sissy Trovato – Sulla sua arma assenza di tracce biologiche

La perizia sull’arma di Sissy Trovato, l’agente di polizia penitenziaria morta dopo due anni di coma a seguito di un colpo di pistola alla testa, non ha evidenziato tracce biologiche.

Un esito che apre nuovi dubbi sulla vicenda visto che il caso inizialmente era stato trattato come tentato suicidio. Difficile che sparandosi alla testa su quell’arma non siano rimaste tracce. Dubbi che la famiglia di Sissy aveva evidenziato sin da subito.
Sotto controllo anche il computer di Sissy.  I tecnici sono certi che sull’apparecchiatura non ci sono state manomissioni, andranno però analizzati i contenuti dell’hard disk.

Leggi qui!

Istituti penitenziari: personale “appiedato” tra Reggio Calabria e Arghillà

Paradossale decisione quella presa dal provveditorato regionale calabrese dell’amministrazione penitenziaria, di sospendere definitivamenteil servizio navetta …