Home / CITTA / Reggio Calabria / Abusivismo edilizio all’interno del Parco Nazionale Aspromonte

Abusivismo edilizio all’interno del Parco Nazionale Aspromonte

Nella tarda mattinata di ieri, nell’ambito di un servizio di controllo straordinario del territoriofinalizzato alla repressione dei reati ambientali e coordinato dal Reparto Carabinieri Parco Nazionale Aspromonte di Reggio Calabria, i militari della Stazione Carabinieri di Bagaladihanno deferito in stato di libertài coniugi C.S., 63enne, e A.C., 62enne, di Bagaladi ed entrambigravati da pregiudizi di polizia, poiché in località “Arangiara” di Bagaladi, all’interno del perimetro del Parco, hannorealizzato una porcilaia in muratura, con copertura in lamiera, delle dimensioni  circa 2 metri di altezza e 4 di larghezza, nonché di un’adiacente struttura poggiante su paletti in legno, adibita a ricovero animali, di dimensioni di circa 10 metri di lunghezza e 4 metri di larghezza in assenza di permesso a costruire, autorizzazione paesaggistica, nulla osta sismico e nulla osta dell’Ente Parco Nazionale d’Aspromonte.

Leggi qui!

Villa San Giovanni – Tutto pronto per la Festa dei Rioni

Torna a vivere la tradizione a Villa San Giovanni dove, dopo oltre 20 anni, i …