Home / CITTA / Reggio Calabria / A Roccella Jonica concerto della Banda della Città Metropolitana di Reggio Calabria

A Roccella Jonica concerto della Banda della Città Metropolitana di Reggio Calabria

Anche a Roccella Jonica  un grandissimo successo  ha riportato il concerto della Banda della Città Metropolitana di Reggio Calabria tenuto sabato 16 marzo  nel prestigioso Auditorium Comunale della città .

 

Il concerto si inserisce nell’ambito del progetto cofinanziato dalla Regione Calabria per la valorizzazione del sistema dei Beni Culturali e per la qualificazione e il rafforzamento dell’attuale offerta  culturale  presente in Calabria  annualità 2018 , bando vinto dall’ente che ha istituito la banda cioè la Reale Accademia Filarmonica di Gerace medaglia d’oro del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, con il titolo significativo “Metànoia” ,  dal greco  il “cambiamento”.  “Promuovere il cambiamento di una cultura di un modello di vita in un territorio complesso, in cui occorre sviluppare il rispetto per la vita, per la natura, per la diversità, attingendo alle fonti migliori della nostra tradizione», afferma Giacomo Oliva, presidente della Reale Accademia Filarmonica di Gerace «Il cambiamento  non si ottiene con le manifestazioni di piazza  contro la mafia, ma attraverso una attività formativa basata sul  metodo dei contrari: portare l’ordine dove c’è disordine, la bellezza dove c’è bruttezza, la gioia dove c’è la tristezza, conoscenza della propria storia, dove c’è ignoranza. Così è possibile fare riacquistare al popolo meridionale la consapevolezza del valore della propria identità e l’orgoglio della propria terra – continua il presidente – Il concetto è stato ribadito dal Sindaco di Roccella, Giuseppe Certomà   esprimendo anche la meraviglia di una istituzione del genere che fa onore alla Calabria tutta, riproponendosi di invitare la bande per qualche occasione istituzionale.  Grande ammirazione è stata espressa anche dalla presidente della FIDAPA , Fausta Tassone che ha rimarcato l’importanza di una istituzione del genere che va incentivata e incoraggiata. La professoressa Katia Aiello presidente dell’AICC della Locride , che ha anche presentato i brani della serata, ha espresso la la piena soddisfazione per il concerto che è stato superiore alle sue aspettative.

La Banda della Città Metropolitana, è composta da 33 ragazzi, diretti dal maestro Liliya Byelyera, diplomata in composizione e direzione d’orchestra tradizionale russa, già direttrice del coro del patriarcato di Kiev. Gli elementi provengono da tutto il territorio metropolitano, ma anche da altri centri della Calabria e della vicina Sicilia, tutti uniti dalla passione per la musica e dalla grande voglia di riscoperta della propria identità culturale che porti questa terra al vero cambiamento. Le caratteristiche divise sono una riproduzione fedele al reale decreto del 1841 che regolarizzava le bande musicali del Regno delle Due Sicilie. Un modo, anche questo, per far riacquistare la memoria storica, concetto molto esplicitato nel motto dell’associazione: ‘’Conosci bene la storia della tua terra, affinché nella fedeltà e nella giovinezza possa costruire il tuo futuro’’

Il numerosissimo e qualificato pubblico ha apprezzato in modo particolare le particolarità della Banda, l’eleganza delle uniformi e  il programma che si differenzia  dai programmi consuetudinari , infatti  sono stati eseguiti  per la prima volta nel territorio alcuni brani di grande difficoltà come “Marcia slava” di Tchaikovsky, “Baker street” di Dachhkevich e l’Overture della colonna sonora del film “Children of capitan Grant” di di Dunayvsky. Naturalmente non sono mancati i brani come “Nessun dorma”  di Puccini “  o il “Can can”  di Offenbach , o la Polka di Strauss che hanno destato nel pubblico quella partecipazione trascinante che solo la musica può trasmettere collettivamente .

Leggi qui!

Fiamma Tricolore: “Ce fine hanno fatto le firme per Piazza a Giorgio Almirante?”

E’ dei giorni scorsi il compimento del terzo anno di vita della commissione toponomastica del …